“Vuole da me 4mila €. Ma non è mai stato il mio avvocato”

Mer, 19/02/2020 - 18:30

Lo scorso 23 gennaio mi è stata recapitata una diffida attraverso la quale un noto avvocato di Bovalino mi invitava a corrispondergli il pagamento di € 4.212,16 per l’attività di difensore d’ufficio svolta nei miei confronti in merito a un procedimento penale risalente al 2014.
Il problema è che, in relazione al procedimento in questione, ho presentato autodifesa e che, soprattutto, non mi è stata recapitata la documentazione attraverso la quale mi si comunicava la designazione del suddetto avvocato quale mio difensore d’ufficio, come viene invece prescritto dal Codice di Procedura Penale. La diffida, corredata di un nutrito dettaglio spese, costituisce pertanto una truffa nei confronti della quale ho presentato regolare atto di denuncia presso il Tribunale di Locri in data 30 gennaio.
Un caso assurdo, nei confronti del quale mi posso difendere in virtù della mia conoscenza in materia di diritto, ma che rende evidente, a mio parere, come possa risultare facile, per alcuni professionisti, tentare di approfittare della propria posizione nei confronti di cittadini non esperti in materia.

Maurizio Aspromonte

Rubrica: 
Tags: 

Notizie correlate