Acciuffato il latitante Emilio Andrianò, in fuga dal 2010

Gio, 19/12/2013 - 10:00
Il 61enne di Grotteria è considerato dagli inquirenti un uomo di spicco della “locale” della sua cittadina d’origine

Era latitante, dopo l’arresto deciso con l’accusa di associazione di stampo mafioso, di traffico internazionale di stupefacenti. Emilio Andrianò (61 anni), considerato un esponente di primo piano della “locale” ‘ndranghetista di Grotteria, è stato arrestato a Roccella Jonica all’alba dell’altro giorno dai carabinieri del nucleo investigativo di Locri, in collaborazione con quelli della compagnia di Roccella e dello squadrone eliportato “Cacciatori Calabria”. Secondo la ricostruzione fatta da “il Quotidiano della Calabria”, Andrianò, che al momento della cattura era disarmato e non ha opposto resistenza, era ricercato dal luglio 2010, quando riuscì a eludere il fermo del 13 luglio di quell’anno e all’ordinanza di custodia cautelare del 14 settembre, sempre 2010. Provvedimenti emessi dal tribunale di Reggio Calabria. Inoltre, nei suoi confronti c’era un altro ordine d’arresto per traffico di droga.

Rubrica: 

Notizie correlate