Addio Peppe, punto di riferimento del giornalismo della Locride

Dom, 08/03/2020 - 16:00

Senza clamore e con la sobrietà che lo ha contraddistinto negli anni, Giuseppe Pipicella, storico corrispondente di Gazzetta del Sud da Bovalino, ha lasciato la vita terrena domenica scorsa.
Alla moglie Maria, alla figlia Cristina e ai suoi adorati nipoti Guglielmo e Lucrezia vanno le più sentite condoglianze da parte di tutta la Redazione di Riviera.
Un addio triste quello a Peppe Pipicella, un giornalista della “vecchia guardia” che ha lavorato nella Locride negli anni dei sequestri di persona, delle nuove leve del crimine organizzato, dei rivolgimenti della politica. Storie di cronaca che hanno il sapore del passato che Peppe Pipicella ha saputo raccontare con la misura e l’equilibrio che hanno contraddistinto i suoi articoli.
È nato nel comune di Careri e avrebbe compiuto 82 anni il prossimo maggio. Per anni ha contribuito con dedizione a raccontare, dalle colonne di Gazzetta del Sud, le vicende delle varie Amministrazioni Comunali che si sono susseguite, in particolare, a Bovalino. Ha scritto anche di sport, delle imprese della Bovalinese e di altre realtà agonistiche.
Lo stile di Peppe Pipicella è stato quello di un giornalista che senza retorica, in maniera chiara e senza sotterfugi, ha rappresentato un punto di riferimento per il giornalismo e i giornalisti della Locride.

Rubrica: 

Notizie correlate