Armi e droga in terreno vicino a un autosalone, arrestati fratelli

Mar, 16/06/2020 - 11:30

Due fratelli di 32 e 30 anni sono stati arrestati dai militari della Guardia di finanza di Reggio Calabria nell'ambito di un'operazione denominata "DirtY Dig"con l'accusa di cessione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e illecita detenzione di armi comuni da sparo, armi clandestine, armi non commerciabili in Italia e munizioni.
Gli arresti, fatti in esecuzione di un'ordinanza disposta dal Gip del Tribunale di Palmi su richiesta della Procura, rappresentano l'epilogo di un'attività avviata nello scorso mese di gennaio quando i finanzieri, nel corso di una perquisizione nell'area adiacente all'autosalone arrestarono, per gli stessi reati, il padre dei due,di 57 anni. In quella circostanza, grazie all'ausilio delle unità cinofile, vennero scoperti e sequestrati 2 chili di marijuana, 1.2 kg di hashish, 4 pistole semiautomatiche e oltre 140 proiettili.
Le successive indagini dei finanzieri, su delega della Procura di Palmi, hanno consentito di dimostrare il pieno coinvolgimento nelle attività criminali dei due figli del cinquantasettenne.
ANSA

Rubrica: 

Notizie correlate