Arrestato in Argentina presunto boss della 'ndrangheta

Ven, 12/09/2014 - 11:18
Pantaleone Mancuso, detto, l'ingegnere, aveva con sé 100 mila euro e un documento falso

Il boss della 'ndrangheta Pantaleone Mancuso - 53 anni, detto 'l'ingegnere' - è stato bloccato lo scorso 29 agosto alla frontiera tra l'Argentina e il Brasile. Lo rende noto la gendarmeria argentina, precisando che nel momento della cattura aveva con sé 100 mila euro.Saranno avviati tutti i passi necessari "per la sua estradizione in Italia", hanno aggiunto le fonti, precisando che Mancuso è accusato di "associazione mafiosa e duplice tentato omicidio". "E' stato bloccato il 29 agosto nella città di frontiera con il Brasile di Puerto Iguazù, mentre cercava di entrare nel paese a bordo di un bus turistico con un documento argentino falso intestato a 'Luca de Bortolo'", aggiunge la polizia. Mancuso è nato a Limbadi (Vibo Valentia) e la sua vera identità è emersa "a seguito dei controlli fatti con le impronte digitali. L'Interpol argentina - concludono le fonti - lo ha messo "sotto arresto lo scorso lunedì".

Rubrica: 

Notizie correlate