Atti vandalici alla scuola di Arghillà: adesso basta!

Lun, 29/01/2018 - 19:40

Adesso la misura è colma. Ci ritroviamo davanti l’ennesimo episodio di vandalizzazione del plesso di Arghillà dell’ I.C. Radice - Alighieri. Un episodio che non risulta essere sporadico, ma che si manifesta in una forma di reiterazione ormai insopportabile. Non sono bastate le tante denunce della dirigente Avv. Sapone per arginare una serie di danni e devastazioni che hanno compromesso la regolare attività didattica. L’episodio di stanotte, che segue quelli di altri azioni criminose, effettuate sempre nei week-end, ha riguardato anche il furto di strumentazioni informatiche, il cui valore è preziosissimo se si considera il duro lavoro attraverso il quale la scuola se n’è dotata: ore di sacrificio dedicate alla progettazione per garantire un’offerta formativa adeguata e all’ avanguardia dal punto di vista digitale e comunicativo.
La struttura ospita, in un’ala, il posto fisso di Polizia, che purtroppo con l’orario 08.00/14.00 non riesce a garantire una totale sicurezza del plesso e quindi dell’attività scolastica. Il mio appello spero possa incidere sulla decisione degli organi competenti, Prefetto e Questore, di prolungare l’attività di presidio h24. 
Il plesso dell’ex sede circoscrizionale è una struttura adibita a scuola, che di fatto, sostituisce quella di Salice e di Catona, la cui consegna dell’ultimazione dei lavori non deve essere assolutamente prorogata. Da settembre deve essere necessariamente fruibile. Questa soluzione tampone adesso non riesce più a contenere i disagi relativi alla organizzazione logistica ed educativa dell’istituto complessivo. Fortunatamente, il rischio che questa serie di difficoltà possa incidere sul numero di iscrizioni è fortemente contenuto dalla bravura e dalla professionalità dell’apparato amministrativo e dal corpo docenti dell’istituto. Capisco dunque il rammarico dell’ Avv. Sapone, dei suoi collaboratori, dei docenti, dei ragazzi e delle loro famiglie, ancora una volta costretti a prendere atto di un episodio quasi ‘annunciato’. A loro, và tutta la mia incondizionata vicinanza.

Rubrica: 

Notizie correlate