Benvenuti al Sud

Sab, 27/04/2013 - 11:18

E continuano ad arrivare con un bagaglio traboccante di sogni in un paese in cui anche i sogni appaiono, ormai, privilegio di pochi. …
E' la notte del 17 aprile e un peschereccio con a bordo circa una cinquantina di extracomunitari si arena sulla spiaggia di Locri. Sono Libici, Siriani, Egiziani, tutti uomini e di giovane età. Patria comune è la Speranza, virtù comune il coraggio, pena comune l'indigenza.
Benvenuti in Italia e, per di più, in questo estremo Sud lussureggiante di colori e profumi, Eden di pochi, Purgatorio per altri che ancora cercano, nell'illustre passato, un qualche riscatto civile e sociale, Inferno per chi più patisce sempre ulteriori deprivazioni.
Ma ancora una volta è sbarcata la Speranza.
Qualche amaro sorriso, qualche sguardo un po' ironico a loro dintorno….Benvenuti al Sud!

 

Autore: 
Daniela Ferraro

Notizie correlate