Bianco: l’appello per il rispetto delle quote rosa rimane inascoltato

Ven, 28/08/2015 - 09:57

Tutte le democrazie si fondano su leggi e regole scritte che vanno rispettate, anche e soprattutto da chi ha l’onore e l’onere di occupare posizioni istituzionali. Nel Comune di Bianco sembra che questo principio da alcuni mesi non valga.
I sottoscritti Rodolfo Nucera e Salvatore D’Agostino hanno presentato più di un mese fa, per la precisione il 7 luglio 2015, una diffida ad adempiere indirizzata al Sindaco Aldo Canturi, trasmettendola contestualmente a Sua Eccellenza il prefetto di Reggio Calabria.
La diffida riguardava il rispetto della legge n. 56/2014 e in special modo il principio di parità di genere stabilito dalla stessa Legge.
Oggi, purtroppo, siamo ancora in attesa di una risposta, nonostante il Sindaco abbia a sua volta ricevuto la diffida ad adempiere a quanto sopra da parte dell’ufficio di Parita regionale dell’avv. Maria Stella Ciarletta e un sollecito da parte del Prefetto di Reggio Calabria Dott. Sammartino.
La legge stabilisce, inequivocabilmente, non solo che il Sindaco risponda ai sottoscritti, ma che i provvedimenti di nomina della Giunta vengano rivisti sostituendo un assessore di sesso maschile con uno di sesso femminile.
Dietro questa nostra denuncia ad adempiere non c’è solo la faccia dei sottoscritti che la firmano, bensì l’esigenza legittima di tanti cittadini di avere risposta ad un principio irrinunciabile, cioè il principio del rispetto delle leggi.
Il silenzio è stata l’unica risposta che abbiamo ricevuto.
Vogliamo far presente al Sindaco che tale comportamento, di un’arroganza inaudita, rappresenta una mancanza di rispetto nei confronti della legge, della democrazia, dei cittadini e delle istituzioni.
I sottoscritti sono pronti a ricorrere nelle sedi competenti per obbligarlo al rispetto della legge e a denunciare il successivo aggravio di spese per il Comune ( se disposto in sede di giudizio sarà unicamente una responsabilità del Sindaco ma a carico dei cittadini).
I sottoscritti in perfetta sintonia hanno inoltre deciso la nascita di un governo ombra formato all’interno delle due liste escluse dalla competizione elettorale e all’uopo verrà presto convocata una conferenza stampa per l’ufficializzazione dell’iniziativa. Questo allo scopo di svolgere seppur dall’esterno un controllo sull’operato dell’Amministrazione e di fornire eventuali suggerimenti e proposte per il bene della comunità bianchese.
Aspettiamo infine con grande speranza l’avverarsi delle promesse fatte in campagna elettorale dal Neo Sindaco e riguardanti il ritorno a Bianco degli Uffici del Giudice di Pace e la riapertura in breve tempo dei villaggi turistici “Jonio Blu” e “La Verde”.
Naturalmente subito dopo avremo la moltiplicazione dei pani e dei pesci.
Rodolfo Nucera e Salvatore D’Agostino

Rubrica: 

Notizie correlate