Bottiglia incendiaria in cantiere, imprenditore denuncia racket

Mar, 02/05/2017 - 15:40

Una bottiglia riempita con liquido incendiario e con dei proiettili attaccati con nastro adesivo, è stata lascia, a scopo intimidatorio, all'ingresso di un cantiere di edilizia sociale a Zumpano, nel cosentino, dove stamani è stata trovata. L'imprenditore Andrea Lo Gullo, titolare della ditta impegnata nei lavori, ha trovato la bottiglia al suo arrivo sul cantiere ed ha immediatamente avvisato i carabinieri che hanno avviato le indagini. "Reagisco come vent'anni fa - ha detto Lo Gullo - vado avanti e non pagherò mai. Credo nella giustizia". L'imprenditore già in passato ha subito altri atti intimidatori. (ansa)

Rubrica: 

Notizie correlate