Bovalino: il 26 febbraio inizia la fase operativa del progetto Link@aut

Gio, 20/02/2020 - 11:00

In dicembre 2019 era stato raggiunto un accordo di collaborazione tra il comune di Bovalino alcuni imprenditori locali e Link@ut srl (www.linkaut.it) la startup che si occupa di realizzare un network di territori autism friendly.
In una visione innovativa dell’offerta di un territorio come Bovalino prevedere percorsi adeguati alle esigenze delle persone con autismo e delle loro famiglie risponde alle richieste dei nuovi clienti che amano sapere come le aziende, i territori e in generale ogni parte in causa intende migliorare il mondo nel suo fare.
Il 26 e 27 Febbraio inizia la 1° Fase operativa,
Infatti si terranno i corsi di formazione tenuti da Link@ut. il percorso formativo è destinato a tutti i collaboratori delle imprese aderenti al progetto, alla polizia Urbana, ai Carabinieri della stazione di Bovalino e quella di Locri e ai dipendenti comunali adibiti al contatto con il pubblico inoltre ci saranno alcuni posti aperti alla cittadinanza.
Per la docenza Link@ut si affiderà agli esperti del suo comitato scientifico, nello specifico sarà la Psicologa Laura Pacelli che darà lo sguardo della scienza sull’autismo e Enrico Maria Fantaguzzi Founder di Link@ut e padre di Tommaso ragazzo di 23 anni con autismo che affronterà le tematiche dell’accoglienza consapevole ed infine un ragazzo con autismo e la sua famiglia che saranno il cuore della fase esperienziale mettendo alla prova i corsisti simulando situazioni possibili di incontro di persone con autismo nella vita di tutti i giorni.
La 2° fase operativa prevede l’inserimento nei punti vendita di pannelli informativi per sensibilizzare tutti i clienti abituali dei punti vendita e che permettano anche alle famiglie di persone con autismo di sentirsi accolte.
Di seguito partirà una vasta azione di web marketing volta a informare la vasta comunity di famiglie di persone con autismo in Italia dell’esistenza di un nuovo territorio capace di accogliere in modo consapevole le persone con autismo.
Enrico Maria Fantaguzzi, Founder e CEO di Link@ut è veramente raggiante nel pensare che ci siano 11 imprenditori calabresi e gli amministratori locali, disponibili ad investire per dimostrare a tutti che è possibile essere: “Protagonisti di un mondo migliore”.
Prosegue Fantaguzzi, Le persone con autismo sono ormai 1% della popolazione ma per ogni persona con autismo ci sono almeno 10 persone che hanno avuto la vita condizionata da quella disabilità, pensate dunque che il 10% della popolazione stenta a trovare prodotti e servizi adeguati alle loro esigenze, un vero paradosso nell’era del “Cliente al Centro”.
Solo chi saprà cogliere queste nuove sfide del mercato sarà capace di vincerle conquistando quote di nuovi mercati e fidelizzando la clientela abituale creando grande identificazione sui valori.

Le attività che hanno aderito sono:

  1. Center Gross Horeca srl
  2. Eurodent sas
  3. Event time Agency di Elisa Romano
  4. Giocolandia di Todarello Rossana & C. sas
  5. Home concept srl (Trony)
  6. In.sei Maxisidis
  7. La fenice di Grillo Francesco
  8. Mirage srl
  9. Peccati di Gola sas di Antonella Trimboli
  10. Società Cooperativa Sociale Eureka
  11. Studio dentistico Federico ABADENT

Linkaut srl

Rubrica: 

Notizie correlate