C'è una discarica di tonnellate di rifiuti in fondo allo Stretto (FOTO)

Mar, 02/04/2019 - 10:30

Uno scenario inquietante. Questo quanto i ricercatori del Cnr e della Sapienza hanno scoperto al centro dello Stretto di Messina grazie a una telecamera sottomarina pilotata via cavo dalla nave del Cnr Minerva Uno. "Mai gli scienziati avevano documentato una scena simile in fondo al mare  - riporta Repubblica - La densità di spazzatura nello Stretto di Messina è superiore di mille volte a censimenti simili sui macro-rifiuti dei fondali". La telecamera è scesa a 600 metri di profondità percorrendo più di 6 chilometri, in quattro punti dello Stretto, due di fronte a Reggio Calabria e due sul versante siciliano, a distanze di 1-2 chilometri dalla costa di Messina.

Quattromila sono i pezzi ritrovati identificabili. Tra questi un'automobile con le ruote all'insù e l'abitacolo pieno di fango, un forno, un bambolotto dallo sguardo spettrale che spunta da un cumulo di detriti, un albero di Natale di plastica, scarpe, e stivali, giocattoli di ogni tipo, suppellettili da cucina, tavoli e sedie, assorbenti, mattoni, canne fumarie, secchi di vernice con pennello, cassette musicali, grondaie, serrande, copriwater e scopettoni, materassi, tappetini di auto, pmeumatici, cavi elettrici, barche, vestiti. Oltre ovviamente a un'infinità di sacchi e sacchetti di plastica, flaconi e lattine.

 

Rubrica: 

Notizie correlate