Calamità naturale: Siderno non è tra i 24 comuni che accederanno al Fondo di solidarietà

Ven, 27/06/2014 - 18:05

Antonimina, Bianco, Bivongi, Bova, Camini, Caraffa del Bianco, Caulonia, Gerace, Gioiosa Jonica, Grotteria, Locri, Mammola, Monasterace, Pazzano, Placanica, Platì, Riace, Roccella Ionica, Samo, San Giovanni di Gerace, Sant'Agata del Bianco, Sant'Ilario dello Ionio, Stignano, Stilo. Questa la lista dei comuni che hanno ottenuto l'accesso al Fondo di solidarietà per calamità naturale visti i danni subiti in seguito alle piogge torrenziali dalle infrastrutture rurali. E Siderno? Possibile che il comune non abbia subito nessun danno alle vie di campagna, alle coltivazioni.

Secondo quanto si legge nel comunicato diffuso dall'assessorato all'Agricoltura, «all'indomani della calamità naturale, provvedeva ad espletare gli accertamenti tecnici, finalizzati alla delimitazione territoriale dell’area colpita dall’evento calamitoso ed alla quantificazione del danni subiti». Quindi cos'è accaduto? Perché Siderno non è rientrato tra i territori colpiti? eppure ci sono molte strade inagibili dopo le piogge che dal 31 gennaio al 2 febbraio hanno sferzato la csta jonica. Chi doveva provvedere a segnalare alla provincia questi danni e non lo ha fatto?

Rubrica: 

Notizie correlate