Ciminà: per il Ministero non ci sono elementi che richiedano lo scioglimento

Ven, 11/09/2020 - 08:00

A più di 12 mesi dall’insediamento della Commissione di Accesso agli Atti presso il comune di Ciminà per accertare la presenza di eventuali ingerenze da parte della criminalità organizzata nella macchina amministrativa, il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, nelle scorse ore, ha firmato un decreto che dichiara la mancata emersione di elementi che “presentano la necessaria congruenza rispetto ai requisiti di concretezza, univocità e rilevanza, richiesti dal modello legale di cui al comma 1 del citato art. 143” e che, pertanto, il comune può continuare a essere gestito regolarmente dall’Amministrazione Democraticamente eletta.

Rubrica: 

Notizie correlate