Comune di Marina di Gioiosa: "Il prestigio dello Zanotti-Bianco non verrà incrinato"

Sab, 31/01/2015 - 12:21

L’Amministrazione Comunale di Marina di Gioiosa Ionica esprime vivo e sincero apprezzamento per la decisione assunta dal Consiglio Provinciale di Reggio Calabria di salvaguardare l’autonomia e accrescere il ruolo dell’Istituto Tecnico per il Turismo “Umberto Zanotti Bianco”. Grazie al lavoro sinergico portato avanti da Comune, Presidente della Provincia e Consiglieri Provinciali, è stato possibile ripensare e riformulare una ipotesi di rideterminazione della rete scolastica provinciale, che avrebbe penalizzato lo “Zanotti Bianco”. L’Amministrazione di Marina di Gioiosa Ionica, in sede di conferenza provinciale, ha difeso con determinazione e successo il ruolo centrale di una istituzione scolastica che rappresenta un specificità del territorio della Locride e che quest’anno taglierà il traguardo dei 40anni di vita. A dispetto di una serie di voci circolate, infondate e maliziose, l’autonomia e l'indipendenza dell’Istituto Tecnico per il Turismo non è messa in discussione, ma anzi viene valorizzata e non poteva essere altrimenti. In un territorio di cui si predica la “vocazione turistica” sarebbe stato incomprensibile e inaccettabile ridurre il ruolo dello “Zanotti Bianco” e così, infatti, non è e non sarà. Il Turismo, anzi, viene inserito e fungerà da coordinamento di un circuito di istituti tecnici (quali l’Agrario di Caulonia e il Commerciale di Monasterace), che offriranno al territorio un’offerta formativa integrata e moderna. Inoltre, con la significativa presenza del Liceo Scientifico di Gioiosa Ionica si ricompatta un’impostazione territoriale educativa all’interno della Valle del Torbido. Ora, il passo successivo, sul quale già stiamo lavorando, sarà la costruzione di una nuova e prestigiosa sede per l’Istituto per il Turismo. Inoltre, ci stiamo attivando con gli operatori del settore e altri istituti scolastici similari per costruire una grande rete di collaborazione e cooperazione, che consenta di riempire di contenuti parole e concetti che spesso rimangono vuote enunciazioni. Ovviamente quella della Provincia rappresenta una proposta che dovrà ancora passare al vaglio della Regione e delle istituzioni scolastiche e anche in quelle sedi saremo vigili e attenti affinché il prestigio del nostro ITT non venga incrinato.

Notizie correlate