Coronavirus: positiva la moglie del 67enne di Catanzaro

Ven, 06/03/2020 - 16:00

Tamponi su tutte le persone in stretto contatto con il paziente di 67 anni risultato positivo al coronavirus all'ospedale Pugliese di Catanzaro hanno permesso di scoprire la positività della moglie dell’uomo, posta subito in quarantena.
Esiti negativi ai test sia per il medico di medicina generale che aveva visitato il sessantasettenne sia per il fratello pediatra e per gli altri operatori sanitari del reparto del nosocomio Catanzarese.
Intanto tuttavia, all’ospedale "Pugliese-Ciaccio" di Catanzaro sono stati sospesi tutti i ricoveri ordinari, escluse le urgenze non differibili. A dirlo all'ANSA è il direttore sanitario dell'Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio, Nicola Maurizio Salvatore Pelle che ha confermato anche la positività del test della moglie del paziente di 67 anni risultato positivo al coronavirus ricoverato nel nosocomio catanzarese.
"Lo abbiamo deciso - ha aggiunto Pelle - per essere preparati all'eventualità di un incremento di ricoveri e, se dovessero essere necessari, maggiori posti letto". È in corso, inoltre, il collegio di direzione per valutare importanti provvedimenti a tutela della salute di pazienti e operatori. "Il paziente sintomatico ricoverato all'ospedale 'Pugliese' di Catanzaro continua ad essere stabile. Sono stati analizzati altri tamponi, tra cui quello della moglie, l'unico risultato positivo, ma tutti pervenuti dal Dipartimento di prevenzione dell'Asp, quindi esterni all'ospedale". L'ospedale, inoltre, ha provveduto, ha detto ancora Pelle, "ad allontanare chi tra il personale è stato in contatto con il paziente senza dispositivi di protezione e, per massima sicurezza, gli operatori sono stati allontanati senza alcuna ripercussione sul servizio".
ANSA

Rubrica: 

Notizie correlate