Covid-19: ieri all’Ospedale di Locri l’incontro con il direttore Bray

Mer, 18/03/2020 - 09:30

Incontro urgente per verificare la situazione ospedaliera in questo momento difficile e di emergenza non solo dettata dal Coronovirus.
Presenti la presidente dell’Assemblea dei sindaci katy Belcastro,  il presidente del Comitato dei sindaci Giuseppe Campisi e il delegato alla Sanità, Giovanni Calabrese, che, a nome di tutti i sindaci del comprensorio,  hanno incontrato il direttore sanitario aziendale dottor Antonio Bray e il direttore ospedaliero dottor Domenico Fortugno. All'incontro ha preso parte anche il Comandante del Gruppo Carabinieri di Locri, Tenente Colonnello Giovanni Capone.
“Una premessa d’obbligo è la nostra vicinanza a tutto il personale sanitario che con grande impegno, sacrificio e dedizione si sta prodigando ad affrontare questa drammatica emergenza nelle note condizioni di disagio in cui da anni sono costretti ad operare, l’emergenza nell’emergenza. A tutti loro il nostro grazie di cuore!” – così il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese.
Il  sopralluogo avvenuto nel primo pomeriggio è servito per verificare una possibile e compatibile  nuova organizzazione della struttura sanitaria finalizzata all'allestimento di un cospicuo numero di posti di terapia intensiva e subintensiva; si punta quindi al potenziamento immediato del Reparto di Rianimazione che già in questo momento sta offrendo un ottimo servizio coordinato dal dottor Franco Sinopoli.
Si è appurato anche  il corretto funzionamento della tenda del pre triage che oggi funziona correttamente con personale dedicato. Si è constatato che sono stati creati percorsi separati all'interno del Pronto Soccorso e tutto quanto necessario per affrontare, scongiurandola, qualsiasi criticità sotto la direzione del nuovo responsabile dottoressa Versace che ha preso servizio ieri mattina. È stato garantito, inoltre, che stanno arrivando i necessari presidi Dpi (dispositivi di protezione individuale) per come giustamente richiesto dal personale. Si è poi verificato l’ impegno dell'Azienda sul territorio con il responsabile della Medicina preventiva dottor Pierdomenico Mammí che, già da tempo, ha avviato un processo di sensibilizzazione e prevenzione rivolto alla comunità.
Obiettivo principale è quello di avviare con la massima urgenza i lavori necessari per realizzare ed attrezzare le postazioni di terapia intensiva e subintensiva per come anche disposto dalla presidente  della Regione Calabria Jole Santelli.
Sempre nel pomeriggio di ieri è avvenuta la visita in Ospedale del deputato Francesco Cannizzaro e del neo consigliere regionale Raffaele Sainato. Sia Cannizzaro che Sainato hanno garantito il massimo impegno politico per i necessari interventi immediati e per una nuova programmazione per il futuro dell'ospedale.
Il sindaco di Locri, anche nella qualità di delegato alla sanità del comitato dei sindaci della Locride, ha voluto ringraziare tutto il personale sanitario per il grande impegno dimostrato in questa difficile e complessa situazione: “Sono certo e convinto – afferma- che si possa aprire una nuova fase per la salita della Locride. Superata la criticità del Covid19,  con  il presidente Santelli, il deputato del collegio Francesco Cannizzaro, il neo consigliere regionale Raffaele Sainato apriremo un serio confronto con i sindaci della Locride  sull'Ospedale, la Casa della Salute di Siderno, l'ex ospedale di Gerace e anche lo stabilimento termale delle "antiche acque locresi" che potrebbe offrire anche un servizio sanitario al territorio”.

Ufficio Stampa

Rubrica: 

Notizie correlate