Dall’associazionismo alla formazione: ArtInMovimento diventa Università Popolare

Dom, 05/07/2020 - 12:00

Da sabato 20 giugno l’ACSD ArtInMovimento, dopo sei anni di attività nel campo del benessere alla persona, della saluto-genesi, della cultura e della divulgazione in diversi ambiti, è diventata Università Popolare. Durante l’Assemblea della Confederazione Nazionale delle Università Popolari Italiane, all’unanimità, la realtà associativa è stata insignita di questo prestigioso titolo che la conferma referente dell’Istruzione non formale, con la possibilità di offrire un’ampia gamma di materie, ovvero una proposta formativa articolata rivolta prevalentemente alla popolazione adulta e la possibilità di un’azione integrata con l’Università di Stato per l’attivazione di Corsi di Alta formazione universitaria e il rilascio di Crediti Formativi Universitari.
Un riconoscimento importante di un percorso svolto da tutto il team e in particolare dal Presidente, il locrese Annunziato Gentiluomo, che si è speso sempre affinché la l’associazione potesse rappresentare un riferimento nel territorio per quanto concerne i settori di interesse.
Su questi temi abbiamo voluto intervistarlo.
Come nasce il suo rapporto con lassociazionismo e quali sono le tappe fondamentali di ArtInMovimento?
Ho iniziato col Movimento dei Focolari, con la realtà associativa di Marò d’Agostino con cui ho preso parte a ben due scambi europei e poi, in modo più attivo e in prima persona, con l’associazione Zephyria, fondata il 2 gennaio 2007 di cui sono stato presidente fin dagli albori e con cui ancora oggi organizziamo il Cimento Invernale della Locride. Trasferendomi a Torino e iniziandomi a occupare di benessere della persona, di olismo e di salutogenesi, ho ritenuto fondamentale aprire una nuova realtà associativa nel febbraio 2014. Così è nata ArtInMovimento, divenuta subito Scuola di formazione Accreditata Asi Settore Arti Olistiche e Orientali operando tra Torino, Biella, Castelletto di Brenzone, Como, Milano, Roma e Locri. Successivamente si è distinta sul campo, fino ad arrivare a essere selezionata come realtà virtuosa e fatta accedere al titolo di Università Popolare.
Cos’è unUniversità Popolare?
Per Università Popolare si intende un’istituzione, generalmente privata, che giuridicamente si propone come associazione di promozione sociale o di volontariato: le prime furono istituite a partire dall’800 in tutta Europa e, dai primi del ‘900, in Italia, orientate ad avvicinare alla cultura tutti i ceti sociali, specialmente quelli più emarginati. A differenza delle Università di Stato o di quelle legalmente riconosciute, non rilasciano titoli accademici, tuttavia è possibile entrarvi in sinergia e attivare in tal modo Corsi di Alta Formazione Universitaria e il rilascio di Crediti Formativi Universitari. In Italia, esistono due grandi Associazioni, CNUPI e UNIEDA, che rappresentano le Università Popolari oggi esistenti e ArtInMovimento è orgogliosa di far parte della prima.
A che cosa si dedicherà ArtInMovimento in qualità di Università Popolare?
Continuerà il proprio percorso e si dedicandosi alla formazione nel campo dell'olismo, delle arti espressive, delle lingue straniere e ai temi legati alla vita oltre la vita. Opererà principalmente tra Torino e Biella, ma anche a Locri e Castelletto di Brenzone. Nella Locride i referenti saranno Luca Lamberti, il Tesoriere, e Giulio Gentiluomo, uno dei Vice-Presidenti. Tutti i programmi di formazione continueranno a essere approvati da ASI, di cui rimaniamo Scuola di Formazione Accreditata, rilasciando i suoi titoli, e inizieremo a collaborare in sinergia con le Università per attivare progetti e stipulare convenzioni. Ci occuperemo di formazione, di divulgazione e ricerca nel campo delle discipline bionaturali. Inizieremo col Reiki, lo Shiatsu, la Suonoterapia, la Riflessologia, la Cristollogia, la Radioestesia e la Mindfulness psicosomatica, per poi continuare con lo Sciamanesimo. Parallelamente ci occuperemo di divulgazione e formazione nelle Arti espressive - musica, canto, cinema, teatro e pittura - e dello studio delle lingue straniere. Inizieremo a proporre con la CNUPI corsi di formazione formale e non formale rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, ricorrendo all’utilizzo della piattaforma SOFIA per la Buona Scuola, al fine di portare le discipline olistiche come strumento e metodo innovativo per il benessere globale e l’approccio più sensibile e naturale alla crescita della persona e alla sensibilizzazione nei confronti del tema fondante ogni forma di apprendimento, che è appunto la relazione. Grazie alla collaborazione con A.R.E.I., in particolare con Craig Hogan, ci interesseremo di ricerca e formazione sui temi escatologici legati alla vita oltre la vita, intorno al quale organizzeremo a ottobre un Convegno Internazionale che ha raggiunto la sua quinta edizione. E poi proseguiremo la nostra opera di divulgazione e approfondimento grazie alla testata ArtInMovimento Magazine e ad ArtInMovimento web radio, quest’ultima nata a marzo, proprio durante il lockdown, con lo scopo di fare compagnia, far riflettere e portare messaggi di bellezza e speranza.
Chi lavorerà al suo fianco?
Siamo un bel gruppo che ha voglia di fare. Ringrazio per la fiducia Giulio Gentiluomo, Luca Lamberti, Vixia Maggini, Evelyn Meuren, Lorenzo Ramasco, Mauro Russo, Carmelo Spoto, Matteo Valier e Raphaelle Voruz, che compongono il Consiglio direttivo, e Gianna Cannì, Vincenzo D'Amato, Imma Lucà, Bruno Pepe, Simone Oneglio, Maurizio Scarpa, Manuela Romeo, Samuele Maritan, Raffaele Facciolà, Luigi Jannarone, Bruno Pestarino e Lucrezia Seminara, che fanno parte del team docente. Sono felice e sicuro che realizzeremo grandi cose integrando discipline, saperi antropologici di cura e approcci innovativi con creatività e rispetto per le specifiche discipline. Ringrazio infine Ermanno Rossitti e Ida Cagno, che hanno reso possibile questo sogno.

Autore: 
lr
Rubrica: 

Notizie correlate