Facebook, rubati e pubblicati i dati di 35 milioni di utenti italiani

Mar, 06/04/2021 - 10:28

Il Garante per la Privacy italiano si dice al lavoro per limitare i danni di un furto di dati che sarebbe addirittura avvenuto nel 2019 (quando ancora non vigeva il Regolamento Europeo per la Privacy) e che si sarebbe allargato anche a quelle persone che non hanno particolare dimestichezza con i mezzi informatici.

Infatti, i dati personali di 533 milioni di utenti Facebook in 100 Paesi di tutto il mondo sono stati pubblicati online (nome e cognome, data e luogo di nascita, email, numero di cellulare), tra questi 35 milioni sono italiani. Sul sito haveibeenpwned.com è possibile controllare se la propria mail risulta tra quelle pubblicate. Gli esperti suggeriscono, anche alla luce di un possibile incrocio di dati anche recente con il furto italiano con l'operatore mobile ho, di non usare il cellulare per la verifica a due fattori e stare attenti a eventuali phishing diretti verso gli anziani.

Autore: 
Redazione
Rubrica: 

Notizie correlate

Siderno, Pietro Fuda sott’accusa: il 5 luglio la decisione sul rinvio a giudizio

Ven, 16/04/2021 - 17:57
Oggi si doveva svolgere l’udienza preliminare sulla richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla procura distrettuale di Reggio Calabria nel procedimento penale che vede tra gli indagati l’ex sindaco di Siderno Pietro Fuda, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa