Fallisce società, arrestati i noti Mancini di Vibo Valentia

Mar, 03/07/2012 - 17:43
Fallisce società, arrestati i noti Mancini di Vibo Valentia

Un'operazione dei finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Vibo Valentia e' in corso per l'arresto di tre noti imprenditori vibonesi e del loro commercialista e per il sequestro di due societa', disponibilita' finanziarie e beni immobili per un valore di circa 3 mln. L'operazione rientra nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Vibo. Gli indagati sono accusati di bancarotta fraudolenta per un valore di 2,7 milioni, oltre a reati fiscali e societari.

Hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Mancini Giovanni Giuseppe (cl.34), la figlia Mancini Concetta (cl.62) con il marito Rito Giuseppe (cl.51) attualmente Presidente della Confcommercio di Vibo Valentia, anche se nessuna condotta allo stesso contestata è riferibile a tale carica, ed il loro commercialista Malfarà Sacchini Mario (cl.52), per i reati di bancarotta fraudolenta, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e di false comunicazioni sociali.

L'attività investigativa è iniziata nel corso dell'anno 2011, su delega della locale Procura della Repubblica, ed ha attenzionato la procedura concorsuale nell'ambito della quale è stato dichiarato il fallimento della società che ha gestito il negozio di alta moda "Etty Mancini Moda Srl" facente capo ai Mancini, nota famiglia di imprenditori vibonesi.

La complessa attività d'indagine, concentrata sull'ipotesi di distrazione di beni dalla procedura stessa, per come segnalato dalla Sezione Fallimentare del Tribunale di Vibo Valentia, ha permesso alle Fiamme Gialle di appurare che gli arrestati, attraverso vari artifici economico-contabili, avevano distratto dal patrimonio aziendale della Etty Mancini Moda Srl, beni societari e risorse finanziarie pari a circa € 2.700.000,00

 

Autore: 
redazione
Rubrica: