Fitwalking Roccella 2014

Lun, 07/07/2014 - 17:42
Mente e corpo uniti alla ricerca della bellezza

Insegnante di Educazione Fisica, appassionato di sport e fitness sin da bambino, Fausto Certomà ha portato il fitwalking nella Locride.

Il fitwalking è la “camminata veloce”, o “passeggiata per la salute”, con una traduzione più precisa. Non è uno sport agonistico, e così deve rimanere, spiega Certomà, perché altrimenti diverrebbe marcia o corsa, e perderebbe una della sue qualità più importanti: l’essere praticato per il puro piacere e non per ottenere un risultato in competizione.

“Il fitwalking mette in contatto il corpo con lo spirito, permette di muoversi, eliminare tossine, ottenere un buon tono muscolare, prevenire una gran quantità di malattie, mantenendo lo spirito di gratuità e libertà del gioco, del momento ludico. Non ci sono obblighi per nessuno: vi invito a guardare la mia bacheca su Facebook, sulla quale posto molte foto delle nostre escursioni, e a individuare un solo volto stanco, annoiato o senza sorriso. La sensazione di benessere e di ricompensa interiore di chi viene a camminare, è la gratificazione più grande per il lavoro che sto facendo”.

Al momento Certomà è impegnato nella preparazione del secondo “Roccella Fitwalking” previsto per il 27 luglio: un evento su cui il Comune ha impegnato sforzi pari al Festival Jazz e che si prevede avrà un numero esorbitante di partecipanti, circa 1500, provenienti da tutta Italia e dell’estero.  L’evento ha preso corpo grazie al sostegno di molte attività commerciali private, che aumentano giorno per giorno,  che hanno sponsorizzato forniture varie e l’acquisto di gadget. Un ringraziamento speciale a Circostauto, che ha consentito l’acquisto di un gran numero di “pacchi-gara”, una confezione che viene offerta assieme al biglietto di partecipazione, dal prezzo simbolico di 5 euro, contenente una maglietta, un cappellino, una borsa e altri piccoli oggetti.

Il percorso è stato attentamente studiato dallo stesso Certomà, che per ogni escursione individua luoghi, sia interni che esterni alla città, che presentino non solo una buona percorribilità, ma anche che abbiano bisogno di emergere nelle coscienze di tutti, anche di chi vi abita.

“A volte non vediamo le cose che abbiamo proprio sotto gli occhi, perché andiamo di fretta. La passeggiata veloce permette di muoversi ad una velocità tale da lasciare indugiare lo sguardo sui dettagli, inoltre muovendoci il nostro corpo rilascia endorfine, una sostanza che ci fa sentire sereni e pacificati: nessun altro sport al mondo è in grado di unire queste caratteristiche”.

Non per nulla uno dei tre convegni che si terranno prima del 27 luglio, avrà come tema l’unione tra il fisico e la mente, e sarà coordinato dalla “Scuola di Filosofia” di Roccella, all’insegna del detto latino “Ambulando solvitur”.

Gli altri due convegni affronteranno la tematica sportiva e sanitaria. Saranno presenti medici, rappresentanti della Sanità locale e nazionale, personalità di spicco, come l’ex-ministro della Sanità Sirchia, il ministro Lanzetta, oltre che campioni sportivi come Renato Ducceschi e Giorgio Da Milano.

“Il mio invito –prosegue Certomà- è a iscriversi, non solo per avviare un’attività sportiva che può produrre un grande giovamento, ma anche per sostenere l’iniziativa UNITALSI di cui ci facciamo portavoce: un viaggio a Lourdes per le persone con handicap. Una volta coperte le spese, il ricavato andrà interamente all’UNITALSI, e il sogno di molte persone potrebbe avverarsi”.

Non si tratta di melensaggini campate in aria, ma di attività che portano lustro e beneficio a chi vi partecipa e a tutto il territorio, che ne gode anche dal punto di vista economico e commerciale.

A brevissimo partiranno anche dei gruppi per principianti e per chi vuole ritrovare una forma fisica più sana. È inoltre un momento di grande socializzazione, poiché il fitwalking deve consentire di poter fare una leggera conversazione: se non si riesce a conversare vuol dire che si va in ipossia e non si brucia più grasso, ma zuccheri, e si produce acido lattico. È anche una grande lezione sul controllo del corpo e della postura. Questo è particolarmente vantaggioso per i bambini e per i giovani, che assumono posizioni scorrette durante lo studio e l’uso del pc.

Autore: 
Lidia Zitara
Rubrica: 

Notizie correlate