GERACE: Tre Giuseppe si contendono la gestione del borgo più bello

Dom, 15/05/2016 - 11:01
Sono già state rese note le liste e i candidati a sindaco di tutti i comuni chiamati alle urne il prossimo 5 giugno. Ma per chi votare? Per rendere un po’ più chiare le idee agli elettori, a partire da questa settimana il nostro giornale farà una panoramica dei programmi elettorali di ogni candidato a sindaco nei sei paesi della Locride che potranno esprimere una preferenza (è già noto il rinnovo della gestione prefettizia ad Africo e San Luca).

Il sindaco uscente dovrà vedersela con l’ex primo cittadino Pezzimenti e l’esponente di minoranza Cusato, avversari anche della tornata elettorale del 2011. Tutti puntano all’economia e all’ulteriore valorizzazione del borgo, ma i percorsi per raggiungere questi obiettivi sono assai diversi tra loro.

Giuseppe Varacalli - Uniti per Gerace
La lista Uniti per Gerace, emanazione dell’amministrazione uscente guidata da Giuseppe Varacalli, promette di continuare a gestire il borgo seguendo la strada percorsa nei cinque anni appena trascorsi. Forte del suo operato e dell’esperienza al Parlamento Europeo, Varacalli vuole sfruttare i POR 2014/2020 per implementare artigianato, agroalimentare, commercio, turismo e cultura, rafforzando l’impegno dimostrato nella tutela del territorio e delle infrastrutture. Il primo cittadino si impegna a migliorare i collegamenti con gli aeroporti, ad attivare un area parcheggio e a mettere a disposizione di cittadini e visitatori biciclette e auto elettriche per visitare il borgo. Realizzazione di una rete museale e la trasformazione di Palazzo Sant’Anna in polo culturale saranno ciliegie su una torta che garantirà il mantenimento dello status di patrimonio dell’UNESCO. A questo si aggiungono nuovi servizi per la comunità e il proseguimento della lotta per il ripristino dell’ospedale di Largo Piana.

Giuseppe Pezzimenti - Rinnovamento Democratico
Trattando con riguardo i giovani elettori, Rinnovamento Democratico, di Giuseppe Pezzimenti, pubblica il programma elettorale “a puntate” su Facebook. Grande importanza, come dimostrato dal fatto che sia il primo punto trattato, viene data alle politiche sociali, base di un’amministrazione che vuole puntare su cultura, sport, associazionismo e lavoro come strumenti di promozione sociale. Di pari passo si vogliono implementare le politiche giovanili senza per questo mettere da parte il settore rurale (sulla quale il borgo deve puntare per lo sviluppo economico) e il turismo (che troverà beneficio nella realizzazione di un Parcheggio Meccanizzato in località Mergolo, nella riqualificazione del Castello Normanno e in una collaborazione con il Parco Nazionale Aspromonte). Ultimo punto, ma non per importanza, la realizzazione di un parco fotovoltaico che riduca le emissioni di CO2, contribuisca alla realizzazione di energia pulita per il territorio e all’affrancamento dalla dipendenza energetica.

Giuseppe Cusato - Svolta in Comune
Vuole cambiare direzione Svolta in Comune, evoluzione del gruppo consiliare di cui Giuseppe Cusato è stato leader negli ultimi anni. Osservando l’operato di Varacalli, Cusato ne ha notato i difetti raccogliendo tra i cittadini idee su come migliorare il borgo. Facendo della legalità, della trasparenza e della solidarietà il suo cavallo di battaglia, punta ad implementare la capacità turistica e l’economia del borgo e al riconoscimento del marchio IGP per l’olio di Gerace. L’ente sarà dotato di sportelli per l’orientamento, il sostegno sanitario, scolastico e occupazionale e di un front office in cui avanzare idee e proposte. Sarà disponibile una rete Wi-Fi gratuita e un codice da rispettare per la tutela e il recupero dei beni infrastrutturali. Cusato promette inoltre di risolvere la questione dei rifiuti rendendo nuovamente operativa l’isola ecologica di Barbàra, l’individuazione di un sito in cui edificare una scola primaria e la collaborazione con una consulta giovanile per amministrare.

Autore: 
Jacopo Giuca
Rubrica: 

Notizie correlate