Il Cis della Calabria presenta il volume “Sylvia Plath”

Mar, 23/01/2018 - 10:40

Nel contesto del ciclo di incontri sulla letteratura mondiale, venerdì 26 gennaio, alle ore 17.30, nella sala conferenze del Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria presenterà il volume “Sylvia Plath. Il lamento della regina” di Leonetta Bentivoglio, Edizioni Clichy. Dopo il saluto del Direttore del Museo di Reggio Calabria, dott. Carmelo Malacrino, introduce l’incontro l’arch. prof. Ottavio Amaro, Direttore generale dell’Ateneo di Reggio Calabria, prof. Associato in Progettazione Architettonica e Urbana e Prorettore delegato alla programmazione edilizia Dipartimento DArTe dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Relazionerà l’autrice Leonetta Bentivoglio. I molti tormenti biografici e lo spettacolare suicidio seguito alla fine del suo matrimonio hanno fatto di Sylvia Plath un vessillo del femminismo, relegandola in una gabbia ideologica che ne ha posto in ombra il valore di poeta. Ma è la sua poesia, profondamente oracolare e al di là del tempo, a sancirne il più autentico messaggio. In questo volume, arricchito da un'accurata cronologia, da una bibliografia su quanto pubblicato di lei e su di lei in italiano, da numerose immagini poco note e da una selezione di alcuni suoi testi e interventi, Leonetta Bentivoglio, scrittrice e giornalista, dal 1992 è inviato speciale del quotidiano «la Repubblica» per cui intervista i massimi protagonisti dell’arte e della cultura del nostro tempo e per cui segue le più importanti manifestazioni musicali e teatrali internazionali, tra cui il Festival di Salisburgo e il Festival di Avignone. Tra i suoi libri figurano: La danza contemporanea (Longanesi 1985), Il teatro di Pina Bausch (Ubulibri 1991), Una volta dedicato al regista cinematografico Wim Wenders (Socrates 1993) e Il mio Verdi (Socrates 2000). Con la casa editrice franco-tedesca L’Arche, ha pubblicato nel 2007 un nuovo libro su Pina Bausch uscito in Italia col titolo Vieni, balla con me (Barbès 2008). Nel dicembre 2009, sempre per Barbès, è stato pubblicato Corpi senza menzogna, dedicato al teatro di Pippo Delbono e nel 2014 per l'editore Feltrinelli è uscito il suo libro "E Susanna non vien - Amore e sesso in Mozart", scritto insieme a Lidia Bramani.

Notizie correlate