Il club dei firmati

Dom, 01/12/2019 - 16:30

Ci sono notizie che come cronisti ci mettono in allarme. Giovedì mattina mentre parlavamo di ragazzi e dei loro disagi con un gruppo di esperti, mi è stato riferito che in una scuola della Locride, di cui non farò il nome per ovvi motivi, alcune ragazze hanno formato il “club dei firmati”, cioè un gruppo esclusivo solo per chi di loro veste abiti firmati. La cosa mi ha sconvolto, e non poco, perché se nelle nostre scuole viene permesso questo, vuol dire che la situazione sta sfuggendo di mano. Perché questa notizia mi sconvolge? Perché il principio di esclusione se parte dalle scuole diventa preoccupante. Mi metto nei panni (non firmati) di chi non può “permettersi” di rientrare nel club. Avverto il suo senso di inadeguatezza che non ha alcuna ragione di esistere. E invito i genitori, prima, e i professori, poi, a vigilare affinché nessuno si senta autorizzato a creare stupidi gruppi dei privilegiati che determinano inevitabilmente la sussistenza dei “ghetti” degli sfigati.

Rubrica: 
Tags: 

Notizie correlate