Il dottor Gargiulo ha regalato speranza ad una mamma di 43 anni

Sab, 13/02/2021 - 08:30
Eleonora Miseri, 43 anni, ha subito un trapianto di cuore nel reparto pediatrico Sant’Orsola di Bologna.

Eleonora Miseri ha 43 anni e da novembre ha un cuore nuovo, trapiantato nella  Cardiochirurgia pediatrica del Sant’Orsola, uno dei pochi centri in Italia e in Europa specializzato nella cura dei Guch, acronimo che sta per Grown Up Congenital Heart, i cardiopatici congeniti adulti.

Eleonora a 13 mesi viene sottoposta in Germania, dove è nata, a un delicato intervento cardiochirurgico a cuore aperto che le salverà la vita. I medici, tuttavia, avevano pronosticato una aspettativa di vita molto limitata. Ma non  senza difficoltà, cure e attenzioni va avanti. A 19 anni si è sposata e a 22 anni ha avuto una figlia, con il suo vecchio cuore ha vissuto la sua vita. Poi, a 44 anni, la sua patologia si è manifestata nuovamente in tutta la sua gravità e l’unica possibilità era il trapianto.

“Noi non dobbiamo curare soltanto l’aspetto funzionale del cuore - sottolinea Gaetano Gargiulo, direttore della Cardiochirurgia pediatrica e dell’età evolutiva del Policlinico, ma dobbiamo curare, il paziente. E per curare la persona c’è bisogno di una grande professionalità, ma anche di passione, senza mai perdere di vista che la salute di un paziente è una condizione che va oltre l’assenza di malattia”. Oggi Eleonora Miseri segue il suo percorso di convalescenza ospite della casa di accoglienza ‘Polo dei cuori' gestita da Piccoli Grandi Cuori. 

Rubrica: 

Notizie correlate