Il modello Roccella

Dom, 18/08/2019 - 11:20

Porterò con me due immagini dalla bellissima esperienza del concerto del grande Jova a Roccella Jonica nella notte di S. Lorenzo.
La prima mostra la folla gioiosa e ordinata del concerto, la seconda il monumento eretto in onore e in memoria del Senatore Sisinio Zito, che ho avuto l’onore di conoscere.
In questa ultima è riportata una delle sue più celebri frasi.
Ebbene l’altra sera a Roccella è avvenuta una cosa che fino al giorno prima sembrava impossibile.
In un paese di 6000 abitanti un concerto con quasi 32000 partecipanti festosi per una tappa di un artista di rilevanza nazionale.
Il punto tuttavia è che le cose impossibili non accadono mai a caso, ma sono il frutto di un percorso lungo, consapevole e tenace.
Il Senatore Zito con la sua lungimiranza e visione ha tracciato le coordinate del “modello Roccella”, attuato negli anni dalle varie amministrazioni.
Al centro di tutto la forza e la rilevanza, strategica, della Cultura.
La cultura del bello, della buona amministrazione, della legalità, dell’orientare l’azione amministrativa alla cura dell’interesse pubblico e allo sviluppo della comunità, della collaborazione interistituzionale.
Tutto questo è diventato un metodo di lavoro e di azione amministrativa, che è diventato ormai patrimonio della comunità roccellese.
Credo che per tali ragioni Roccella sia stata attrattiva rispetto a possibili luoghi, anche più grandi e noti, nonché pronta a superare un non scontato test di “passaggio ad altro livello”, quello più alto, quello nazionale.
A Roccella l’altra sera si sentiva tutto questo, era palpabile, ci si sentiva parti di una comunità gioiosa senza appartenenza di alcun tipo e, come partecipante al concerto, sereno, perché percepivi un’organizzazione, una grande organizzazione.
A tutti coloro che hanno organizzato e collaborato a questa giornata meravigliosa rivolgo i miei complimenti e congratulazioni.
Consentitemi a questo punto di augurare alla neonata Città unica di Corigliano-Rossano di sognare e realizzare cose impossibili.
Con tutto il cuore.

Autore: 
Luciano Gallo
Rubrica: 
Tags: 

Notizie correlate