Il turismo emozionale: nuova opportunità per valorizzare i nostri borghi

Lun, 20/05/2019 - 15:00

L’esperienza vissuta in questi giorni dai giovani del Servizio Civile presso la ProLoco di Siderno è un segnale delle grandi potenzialità di sviluppo turistico proveniente dai Calabresi emigrati nel mondo.
Certamente non rappresenta una novità il fatto che in Calabria, e in particolare nella Riviera dei Gelsomini, arrivino numerosi gruppi di ospiti di origine calabrese provenienti in particolare dagli Stati Uniti d’America, dal Canada, dall’Australia e dall’Argentina.
Accanto a questi flussi si nota con maggiore evidenza la presenza di piccoli nuclei familiari e di amici, di seconda e terza generazione che, in maniera autonoma, sono desiderosi di conoscere le varie possibilità e le condizioni per poter trascorrere negli antichi borghi lunghi periodi durante  l’anno.
E proprio in questi giorni Maria de Los Angeles, Carlos Dileo, ed Eugenia de Rio, autorevoli componenti dell’Associazione “Calabresi di Buenos Aires” sono arrivati a Siderno.
Questo nucleo, alla ricerca delle tracce dei loro Familiari, è stato assistito dai giovani della ProLoco di Siderno, che hanno provveduto ad accompagnarli presso l’Archivio del Comune per le loro ricerche.
Inoltre hanno fatto da Guida fornendo vario materiale pubblicitario e facendo visitare loro i luoghi più significativi della città, tra cui il suggestivo lungomare di recente ripristinato.
La cosa che ha tanto colpito i giovani della ProLoco è stato il suggerimento evidenziato dalla Signora Maria de Los Angeles, che oltre a evidenziare la propria disponibilità, li invitava a instaurare uno stretto contatto con le Associazioni dei Calabresi nel mondo e a fornire, con i vari e tempestivi mezzi di comunicazione, la possibilità di trovare ospitalità sia nei Borghi Antichi sia nelle vicine marine con tutti i servizi annessi e le varie possibilità di vivere dei soggiorni sereni, circondati dalla calda ospitalità che caratterizza la gente del posto.
A rafforzare quanto suggerito dalla Signora di Buenos Aires è intervenuto Steve Parisi, Organizzatore di questo mini Tour, titolare di “Girocalabria”, Agenzia specializzata negli Ancestry Tour, ossia Tour in diverse lingue alla ricerca delle radici dei loro antenati.
Parisi ha sottolineato che “la rinascita dei Borghi Calabresi e lo sviluppo turistico sono strettamente legati anche a questo tipo di Turismo Emozionale che coinvolge migliaia e migliaia di Calabresi alla ricerca di tracce dei loro avi”.
Dopo aver salutato gli ospiti entusiasti dell’accoglienza ricevuta, Mario Diano e Giuseppe Badia, entrambi Componenti del Direttivo della ProLoco, si sono impegnati a portare questa esperienza non soltanto all’interno della ProLoco, ma farla conoscere a tutte le Organizzazioni Associative presenti a Siderno invitando tutti a riflettere sulle potenzialità che si hanno a portata di mano. ma alle quali purtroppo non viene data adeguata attenzione.

La Segreteria della Proloco

Rubrica: 

Notizie correlate