Demetrio, “fratello” mio!

0
57

Ho incontrato Demetrio Costantino per la prima volta a ottobre del 2004. Avevo da pochi giorni sepolto mio figlio, e le parole che avevo scritto sul manifesto che ne annunciava le esequie avevano impressionato molto. Così mi fu chiesta una testimonianza per l’annuale Giornata del CIDS. Lo incontrai a Reggio Calabria, nella sala consiliare affollata di gonfaloni di moltissimi Comuni Calabresi, di Ufficiali, di personaggi importanti, di studenti. L’articolo integrale potete leggerlo sulla “Riviera” di Domenica 28 Febbraio, oppure potete scaricare la versione online da questo link: https://issuu.com/info-rivieraweb/docs/r09-21

Autore:
Liliana Esposito Carbone