Il tempo dei ricordi

0
31

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi più importanti che hanno segnato la data del 21 marzo.

Accadde che:

1804 (217 anni fa): in Francia, Napoleone Bonaparte promulga il “Code civil des Français”, primo tentativo di raccogliere l’intero diritto privato vigente in un’unica fonte normativa scritta. Esso confermava le principali conquiste della rivoluzione, come l’uguaglianza dei cittadini davanti alla legge o l’abolizione del feudalesimo, ma soprattutto di proteggere il diritto di proprietà,  particolarmente importante per i ricchi borghesi. Redatto da una commissione nominata da Napoleone, ad inizio ‘800, è ricordato ancora oggi per essere stato il primo codice civile moderno, che ha introdotto chiarezza e semplicità delle norme giuridiche.  È attualmente in vigore in Francia, ed uno dei più celebri del mondo.

2006 (15 anni fa): viene fondato Twitter, un servizio di notizie e microblogging, con sede a San Francisco (Stati Uniti), con filiali a San Antonio e Boston. Twitter, Inc. è stato originariamente creato in California, ma nel 2007 è passato sotto la giurisdizione dello stato del Delaware. Da quando Jack Dorsey lo ha creato, nel marzo 2006 e lanciato, nel luglio dello stesso anno, la rete ha guadagnato popolarità in tutto il mondo; si stima abbia più di 300 milioni di utenti che generano 65 milioni di tweet al giorno e gestisca più di 800.000 richieste di ricerca giornaliere. È stato anche soprannominato “l’SMS di Internet”.

Scomparso oggi:

1916  (105 anni fa): muore a Portici (Napoli) Bonaventura Zumbini, storico della letteratura. Nato a Pietrafitta (Cosenza) il 10 maggio 1836, è stato un attivo protagonista della critica storica. Si è distinto in maniera particolare nel campo degli studi di letteratura comparata, che furono pubblicati postumi a Bologna nel 1931, a cura dell’Accademia Cosentina e con un’ introduzione dello studioso cosentino Nicola Serra. Tra le sue opere: “Saggi critici” e “Studi sul Petrarca”.