Intesa tra le associazioni della Valle del Torbido per rilanciare il turismo

Mer, 09/05/2018 - 11:40

Ieri sera nella sede della Pro Loco di Marina di Gioiosa Jonica si sono riuniti insieme per la prima volta i rappresentanti ed alcuni consiglieri delle Pro Loco del nostro territorio ( presenti Marina e Mammola, assente giustificata quella di Gioiosa, mentre per quella di Grotteria c'è stato un difetto di comunicazione, ma è disponibile, presente anche l'Associazione OrganizzaMundi ed alcuni volontari del Servizio Civile in servizio presso la Pro Loco ed il Comune di Marina, entusiasti a dare il proprio contributo), per proseguire l'attività di intese aventi l'obiettivo comune di predisporre dei pacchetti "turistici" programmati da offrire ai visitatori ed ai turisti che vengono nel territorio della Valle.
Ad inizio di seduta sono stati posti alla valutazione ed accettazione di tutti i seguenti principi fondamentali, propedeutici ed inviolabili per definire poi le intese:
1) rimane intatta l'autonomia gestionale ed organizzativa di ogni singola Pro Loco ed organizzazione che si unisce al gruppo;
2) tutte e quante convergono nell'intesa di predisporre una serie di "percorsi turistici" che riguardano i singoli paesi ma anche il collegamento tra i vari paesi; orientamento assoluto di una apertura mentale e culturale ad ampio raggio proiettata esclusivamente verso il pubblico interesse, tendente a favorire ed a collaborare senza limiti con le rispettive amministrazioni comunali di qualunque estrazioni esse siano (con le quali poi bisognerà sottoscrivere dei protocolli d'intesa, per vincolare gli impegni collaborativi e di sostegno che saranno assunti dall'una e dall'altra parte), nonchè stessa collaborazione alle altre associazioni esistenti nel nostro territorio di Valle;
3) nessunissimo taglio o ingerenza o aperture di natura "politica-partitica", niente "contrasti" od opposizioni" verso nessuno, ma solo aperture e collaborazioni propositive e costruttive;
4) assoluto e completo aiuto reciproco e collaborazione per le iniziative che ogni associazione propone sui propri territori, "saltando" quei concetti atavici e retrogradi del singolo protagonismo, della "gelosia", della "concorrenzialità in contrasto”, esaltando invece il concetto moderno del lavoro unitario e collaborativo: principio-guida indispensabile ed irrinunciabile se si vuole veramente garantire efficienza, efficacia e credibilità all'azione di sostegno e di crescita che si vuole mettere in atto nel pubblico interesse.
Condizioni tutte accettate all'unanimità da parte dei presenti.
Si è poi parlato della tipologia di offerta, dei presunti costi (guide, mobilità, spese vive organizzative); di come affrontare le spese nella massima economia ma garantendo la massima qualità del servizio da offrire ai visitatori saltuari ed alle comitive che si organizzano per visitare i nostri immensi e validi beni culturali.
E' stato stabilito pure di fare una ricognizione immediata degli eventi che si tengono nella Valle e di quelli in itinere per l’estate in modo da individuare ed evitare eventuali dannosi accavallamenti di date.
Non appena il gruppo incaricato a stilare i vari "pacchetti" avrà completato il proprio lavoro, sarà convocata un'altra riunione collegiale per definire questa prima fase preparatoria.
I contenuti della riunione di ieri saranno trasmesse per necessaria informazione a tutti i Comuni della Vallata.

Vincenzo Logozzo, coordinamento Consulta Associazioni, d'intesa con il Gruppo

Rubrica: 

Notizie correlate