Katia Aiello nuova presidente della “Marisa Stella Triolo” di Locri

Mer, 31/05/2017 - 18:09

COMUNICATO STAMPA - L’architetto Katia Aiello designata per il prossimo triennio alla guida dell’Associazione Italiana di Cultura Classica, delegazione di Locri “Marisa Stella Triolo”. Questo il responso al termine dell’ultima assemblea dei soci tenuta qualche giorno addietro a Locri. Professionista da sempre impegnata nel sociale, la Aiello succede all’uscente Vincenzo Romeo. L’Associazione Italiana di Cultura Classica è una presenza prestigiosa nel panorama mondiale, una libera associazione a tutela della moderna cultura europea fondata a Firenze nel 1897 ed oggi presente in ottanta paesi nel mondo raggruppati nella “Federation Internationale d’Etudes Classiques”, organismo sotto l’egida dell’Unesco. La delegazione locrese intitolata a Marisa Stella Triolo, docente di lettere scomparsa prematuramente, nasce nel 2013 confermando la vocazione culturale di una cittadina come Locri e più in generale di un’area vasta come la locride, che vuole affermare un secolare ruolo di faro culturale, proprio come conferma la neo presidente. “Innanzitutto - spiega Katia Aiello - un doveroso grazie ai soci per la fiducia accordata, un’attestazione di stima che mi impegna fin da subito in un compito per nulla facile. La nostra è una delegazione che, nel perfetto spirito che l’associazione, vede direttamente impegnati docenti universitari, e di istituti superiori ma anche tanti professionisti, operatori culturali e semplici cittadini che nella cultura hanno individuato la via maestra per il rilancio di un territorio troppo spesso ingiustamente vituperato. Abbiamo tantissimi iniziative in cantiere e già dalle prossime settimane metteremo in cantiere alcune delle nostre idee per garantire una programmazione di qualità. La valorizzazione della cultura, quella classica e quella in senso lato - conclude la presidente - dovrà nelle nostre intenzioni, rappresentare un momento di crescita collettiva delle nostre comunità, un percorso che ci vedrà impegnati in prima persona anche in un’opera di coinvolgimento dei giovani e delle istituzioni che a vario titolo operano sul territorio”.

Rubrica: 

Notizie correlate