L’abbandono dell’ex casa di risposo comunale di Melito di Porto Salvo

Lun, 25/07/2016 - 11:09

COMUNICATO STAMPA - Rifiuti, erba alta, porte aperte o forzate, atti vandalici, ritrovo di animali e non solo.
È diventata tutto questo l’ex casa di riposo comunale di via Stadio, 23, sul cui cancello è rimasto ancora appeso il cartello dei lavori di ristrutturazione, ultimati qualche anno fa, per manutenzione e ristrutturazione della struttura con una spesa iniziale di circa € 220,000,00.
Da qualche anno, ormai, è stata lasciata a se stessa nell’indifferenza generale.
La struttura con d.d.g. Regione Calabria n° 1427 del 24.02.2003 e dgr Regione Calabria n° 210/15 è accreditata per 22 posti (per anziani), ma al momento è tutto fermo mancando il Piano di Zona.
I Piani di Zona previsti dalla L. 328/2000, nonostante siano trascorsi oltre 15 anni, non sono mai partiti in Calabria.
È veramente triste, oltre che incomprensibile, assistere al degrado e all'abbandono del patrimonio pubblico quando potrebbe essere una risorsa produttiva e utile per la ns. collettività. In attesa che il Piano di Zona veda la luce e salvaguardato l’accreditamento dei posti letto, sarebbe urgente occuparsi almeno della pulizia, del decoro e della vigilanza di questo bene pubblico, così come richiedono i residenti.

Rubrica: 

Notizie correlate