L' intervista: Mr Muscolo e i suoi Estrogeni

Sab, 11/01/2014 - 11:28
La musica è un covo di iene e sciacalli. Invidia e maldicenza serpeggiano velenose, boicottaggi e meschinità. Prestazioni non retribuite, furbastri della malora fino ad arrivare agli intrallazzi, la corruzione e anche la politica

Faccia fresca, voce un poco baritonale da adolescente, look vagamente fifties con una spruzzata di eighties, Mario è il classico ragazzo che piace alle figlie e piace anche alle mamme. Dopo un periodo di sperimentazioni alla ricerca del proprio sé, ha indossato un paio di baffetti nerissimi da latino, in anticipo sulle mode di paese, connesso col mondo. In attesa di decidere cosa farà da grande, se il principe del foro o l'attore di soap operas, Mr. Muscolo, tale è il suo appellativo d'arte, fa il musicista.
E la gente s'immagina che gli artisti siano persone strane, disinteressate al mondo, innamorate dell'arte e indifferenti alle cose materiali. Balle. Come ogni ambito professionale, la musica è un covo di iene e sciacalli. Invidia e maldicenza serpeggiano velenose, boicottaggi e meschinità. Prestazioni non retribuite, furbastri della malora (proprio quelli che sembrano i più onorevoli) fino ad arrivare agli intrallazzi, la corruzione e anche la politica. Ci sono poi quelli, come sempre, che si muovono nella melma senza lasciarsi infangare, i puri, diciamo.
Mr Muscolo e i suoi Estrogeni sono tra questi. La parte migliore dei loro concerti è prima. Mentre si fanno i suoni, sul palco, o si addenta un panino in attesa di cominciare, si ride, di gusto, insieme, con la leggerezza sostenibile e calorosa dell'amicizia. Roberto Chiricosta, basso e Gigi Talotta, batteria, sono il ritratto, l'uno serio l'altro nichilista, della giovialità. Il nucleo della band veleggia sul decennio di convivenza senza una smagliatura (tutti baffuti come una band di tunisini), contagiando gli elementi satellite, attentamente selezionati, viene da dire, sulla base delle qualità umane.
E Mario mr Muscolo da dietro il microfono, chitarra a tracolla, coinvolge il suo pubblico nella stessa calorosa confidenza, scherza da sopra il palco, dialoga con la gente. Da giù intanto si balla, senza bisogno di carburanti alcolici, ragazzi e persone mature, cantando vecchi successi degli anni sessanta, settanta e ottanta.
Mr Muscolo e i suoi Estrogeni è un miracolo della speranza per i musicisti che oramai disperano. La verità è che la pop-taranta ha invaso ogni angolo della nostra provincia, dalla pizzeria L'Angolino Appartato alla Piazza Papa Pio IX, se esistono. Pro Loco, politici, feste dell'unità, osti e albergatori, dovunque vogliono soltanto quella,  e al ristorante novelle spose e signore elegantissime finiscono a ballare scalze, dopo lo spiedo di gamberoni.
Invece Mario, a dispetto del faccino innocente, come da copione, è una vecchia volpe, che si è saputo ritagliare la sua precisa fetta di mercato, il suo preciso sound. E viaggia spedito, a testa alta tra i tarantellati e tarantellari di paese e provincia e anche oltre, se possibile, facendo concerti a ripetizione.
In silenzio sta lavorando ad un progetto originale, il primo videoclip ha già virato la boa dei 3000 click su youtube.com. Ne parla con umiltà e la saggezza minimalista del bravo ragazzo.
La faccia pulita te la cuci addosso e l'onestà non è un giubotto.

Autore: 
Daniele Mangiola
Tags: 

Notizie correlate