La danza in Calabria è il talento di Giada

Dom, 20/09/2020 - 11:30

Diciassette anni, Giada Guzzo è una danzatrice che si appresta a diventare una figura artistica estremamente interessante della nostra regione. Scelta come prima danzatrice per lo spettacolo “Baci d’Amore & Canzoni”, che ha inaugurato l’estate post Covid-19 della Compagnia Teatrale BA17, ha raccolto, dopo la sua performance, diversi consensi. «Danzo praticamente da sempre - dice Giada, faccia d’angelo e determinazione da donna matura. - Avevo poco meno di tre anni quando ho iniziato e la passione non mi ha mai abbandonata. La danza intreccia il mio corpo e la mia anima in un linguaggio unico. È un impegno continuo, in cui forza di volontà e coraggio non mancano, ma ballando riesco a dare al pubblico tutte le emozioni che le mie parole non saprebbero esprimere. Danzare è una sfida quotidiana a superare i limiti… i miei». Ad accompagnare i primi passi di questa danzatrice è stata la promoter Sabrina Santacroce, segretaria dell’associazione Viva Vitalità Italiana - Calabria, sede distaccata dell’organizzazione internazionale con sede a Toronto che si occupa di diffondere l’identità italiana attraverso arte, cultura, musica e danza nel mondo. La stessa Santacroce, sempre attenta verso le realtà artistiche in crescita nella regione, ha accompagnato la giovanissima Giada al provino per lo spettacolo che l’ha vista esibirsi accanto al tenore Amerigo Marino e alla regista e attrice Angelica Artemisia Pedatella. Giada, la sua esperienza la racconta così: «“Baci d’Amore & Canzoni” è arrivato nella mia vita come uno di quei grandi tragici ed appassionati amori descritti in quest’opera bellissima di Angelica Artemisia Pedatella. Mi ha emozionata e rapita. In questo periodo storico in cui è fortissima la voglia di ricominciare, questo spettacolo è riuscito a dare speranza e voglia di riprenderci le nostre vite per farne un capolavoro.» Una notte magica, quella dell’anteprima di “Baci d’Amore”… Anita Garibaldi, Violetta della Traviata, Raffaella Saraceni, Lola e Turiddu, Liliana Castagnola… lo spettacolo ha reso queste storie d’amore, spesso inedite per il grande pubblico, un’occasione per sognare. «Ripercorrere le vite, gli amori e le tragedie di queste donne mi ha lasciato addosso un segno indelebile. Ho avuto la possibilità di lavorare a fianco di due grandi artisti calabresi, Amerigo Marino e Angelica Artemisia Pedatella, è stato un grande onore. Amerigo da anni porta la canzone italiana nel mondo e la maestria nella scrittura e nella direzione della mia regista Angelica Artemisia mi hanno insegnato molto.» Non ancora diplomata, Giada ha studiato danza classica, moderna e contemporanea e da pochi anni esplora il mondo del teatro-danza. «Quando ho conosciuto Giada, durante un evento, ho subito pensato che sarebbe stata la partner giusta per i progetti che stavo curando insieme agli artisti che seguo - conclude Sabrina Santacroce. - Bisogna credere negli artisti e, a dispetto dell’età, portare avanti la loro creatività. Essere accanto a Giada, oggi, è un messaggio di speranza in più per tutti quei giovani che sono costretti ad abbandonare i loro sogni, per le grandi carenze che la nostra società presenta. Il messaggio, però, è di non mollare mai e, con il nostro sogno di “Baci d’Amore & Canzoni” continuiamo a portare avanti quella scintilla che ha reso gli italiani unici e inimitabili in tutto il mondo.»

Autore: 
lr
Rubrica: 

Notizie correlate