La Giustizia è proporzione

Lun, 15/04/2013 - 17:07
Federico Cafiero De Rhao, Capo della procura

La sede, a lungo vacante,  della Procura di Reggio Calabria  ha finalmente il suo Capo nella persona del dr.  Federico Cafiero De Rhao, che  già nel suo cognome  fa avvertire qualche tratto di  aristocratico.  È normale che , andato via un Capo della Procura, ci sia un altro chiamato a sostituirlo e certamente a non farne le veci. Eppure, nella città  di Reggio Calabria l’attesa  era pari – se non esageriamo- a quella  vissuta  dal volgo vilipeso  alla vigilia dell’arrivo di Gesù Cristo. Il che significa che  in apparenza  si aspettava un capo per la Procura, ma che in sostanza si  vuole un redentore: tanti sono i guai fuori e dentro il Palazzo di Giustizia. E già  in parecchi chiedono all’appena insediato dr. Federico Cafiero De Rhao  di trasferire a Reggio il modello napoletano, così come il suo predecessore dr. Giuseppe Pignatone aveva  fatto con il modello siciliano. Ciò che varrebbe come dire che la Procura di Reggio, finita d’essere la succursale di Palermo, debba proseguire la sua vita come succursale di Napoli. Noi non abbiamo consigli da dare al nuovo Capo della Procura, rispettosi come siamo della sua sapienza giuridica . Ci limitiamo, perciò, solo a  ribadire che l’amministrazione della giustizia a Reggio non ha bisogno né dell’uso smodato delle manette né di magistrati conferenzieri e di magistrati in vena di protagonismo.  La regola della giustizia è la proporzione. Ci  fa sicuri di  questo il dr. De   Rhao , avendo detto, insediandosi: “Noi siamo i  primi custodi  delle regole”, Auguri.

Autore: 
Pasquino Crupi
Rubrica: 

Notizie correlate