L'associazione "Angela Serra" inaugura ambulatorio di Estetica Oncologica

Dom, 01/09/2019 - 18:20

Si è tenuta sabato 24 agosto, presso il Polo Sanitario Territoriale ex-Ospedale di Siderno, l’inaugurazione di un nuovo servizio ambulatoriale di Estetica Oncologica “Cure me beautiful”, ad opera dell’Associazione Angela Serra per la Ricerca sul Cancro – Sezione Locride. L’iniziativa, fortemente voluta dal Responsabile Sezione Locride Dr. Attilio Gennaro e dal team di volontari  è stata possibile grazie alle donazioni delle attività commerciali di Siderno (Pellegrino Cosmetici, Hair Beauty Style, Fragranze d’autore, Idf Arredamenti) e alla disponibilità di un’esperta estetista (Mirella Marando). Il nuovo ambulatorio, unico in Calabria, offrirà alle pazienti consigli e servizi per prendersi cura di sé in un momento così difficile e travagliato della propria vita, affrontando i tanti problemi estetici che la chemioterapia comporta. Il progetto include, ad esempio, la fornitura gratuita di parrucche e foulard copricapo per le donne che affrontano le cure chemio e radioterapiche. Presenti all’inaugurazione la Dottoressa Maria Giovanna Fava, chirurgo-senologo e uno tra i massimi esperti in materia di Estetica Oncologica attualmente presenti nella nostra regione, i club service Lions Club Roccella Ionica e Rotaract Locri, i dirigenti dell’ambito sanitario, tra cui il dottor Pasquale Mesiti, e della politica locale. A un solo anno dalla sua nascita, l’Associazione Angela Serra Sezione Locride raggiunge, dunque, un nuovo importante obiettivo. Ricordiamo che dalla sua fondazione tanti sono stati i servizi offerti: in occasione dell’ “ottobre rosa” ha donato 90 screening tra mammografie ed ecografie, ha offerto e offre gratuitamente servizi di psicologia oncologica, nutrizione e stili di vita, e da oggi anche servizi di estetica oncologica e consulenza di immagine. Inoltre, l’associazione può contare sullo sportello dell’“Agenzia No viaggi”, il primo in assoluto al Sud, che con il progetto “Migrazione Zero” si propone il lodevole obiettivo di ridurre la migrazione sanitaria dalla Calabria verso le altre Regioni d’Italia e di informare il cittadino/paziente circa le vie da percorrere non solo al momento delle cure ma, anche e soprattutto, nella fase diagnostica della malattia oncologica. Da un report stilato dall’Associazione risulta che la stessa ha fatto risparmiare alla Regione Calabria circa 600 mila euro. Un risultato non da poco. La creazione del nuovo servizio ambulatoriale di Estetica Oncologica “Cure me beautiful” che si ispira al Centro Oncologico Modenese, il massimo centro nazionale di Estetica Oncologica, potrebbe diventare qualcosa di veramente grande per i cittadini della Locride. Questo anche grazie alla collaborazione delle attività commerciali del territorio che hanno dato prova di grande sensibilità e compattezza nei confronti di una tematica delicata come quella oncologica. L'associazione ha colto l'occasione per ringraziare tutti gli imprenditori, i privati, le associazioni e i medici che si sono spesi durante l'anno, tra cui la dottoressa Caterina D'Alessio e il dottor Giuseppe Pepe.

Rubrica: 

Notizie correlate