Locri, approvato il Piano Economico di Gestione

Lun, 19/05/2014 - 17:17
Altro passo in avanti per un’amministrazione efficiente

La giunta comunale ha approvato il “Piano Economico di Gestione” (PEG) provvisorio per l'anno 2014, autorizzando i responsabili «all'adozione degli atti di impegno e liquidazione delle spese per esercizio finanziario  in regime provvisorio». Il Peg sarà coerente con l'ultimo bilancio approvato, sulla cui base è automaticamente autorizzato l’esercizio provvisorio, e consente di superare temporaneamente le difficoltà nelle quali i responsabili operano. Nel provvedimento la giunta raccomanda i responsabili alla gestione oculata dei flussi di cassa attraverso l'adozione di ogni utile iniziativa finalizzata alla accelerazione dei processi di riscossione delle entrate comunali dall’alienazione di beni e trasferimenti in conto capitale, e contestuale contenimento dei pagamenti per spese in conto capitale nei limiti previsti dalla normativa vigente. Ed ancora, l'analisi e revisione delle procedure di spesa finalizzate al contenimento delle spese di funzionamento dell’ente ad una corretta riallocazione delle risorse in bilancio, in modo da sterilizzare le riduzioni dei trasferimenti erariali disposti come recenti manovre di finanza pubblica e nel contempo assicurare la tempestività dei pagamenti. In particolare la metodologia di costruzione del Peg ha preso le mosse dall’individuazione dei centri di responsabilità, ovvero le unità che devono formulare previsioni, ma soprattutto raggiungere un’autonomia che consenta loro di conseguire gli obiettivi programmati. Tutti questi elementi permetteranno di sviluppare e promuovere un forte orientamento agli obiettivi ed ai risultati, così da favorire la focalizzazione da parte di tutti i responsabili delle innovazioni gestionali da realizzare. Per la realizzazione di questo sistema gestionale è stato seguito un percorso che si sviluppa attraverso le seguenti azioni: implementazione e sviluppo del sistema budgetario sulla base delle attuali modalità di formulazione del bilancio preventivo; sensibilizzazione della struttura per la realizzazione del sistema descritto (incontri con responsabili, assessori, ecc…). Il Peg è stato pensato per realizzare un’efficace innovazione di processo che coinvolga l’intera struttura organizzativa per quel che compete ad ognuno degli attori chiamati a realizzare la sua costruzione, dovrà rappresentare il mezzo con il quale tutti partecipano all’avvio del processo d’integrazione orizzontale (tra i diversi servizi), e verticale (tra gli organi politici, segretario/direttore e responsabili dei servizi). In quest’ottica spetterà al servizio ragioneria garantire sistematicità e coerenza all’intera programmazione finanziaria, interagendo con i singoli interlocutori nel rispetto dei propri ambiti di attività. Tale modalità di azione che presuppone un’effettiva distinzione di ruoli tra politici e tecnici, nonostante necessiti di una costante interfaccia relazionare, dovrà rappresentare lo sforzo comune per stimolare l’attenzione di tutti i soggetti coinvolti nel processo. I responsabili dei servizi dovranno attenersi ai seguenti indirizzi generali relativi alla gestione delle risorse: per l’affidamento degli appalti di opere pubbliche si dovrà procedere all’individuazione del contraente mediante gare ad evidenza pubblica nel rispetto del codice degli appalti e successive modifiche ed integrazioni, del relativo regolamento di attuazione, della normativa europea per gli affidamenti di valore sopra la soglia comunitaria e dei regolamenti dell’Ente, i relativi contratti avranno la forma dell’atto pubblico amministrativo, avranno per clausole essenziali quelle previste dagli specifici capitolati speciali approvati con i progetti esecutivi, il responsabile dei lavori pubblici, nel rispetto delle modalità attuative eventualmente previste per i singoli progetti, indirà con proprie determinazioni le gare, prenotando le relative spese e di stipulare i contratti; per gli affidamenti delle forniture e dei servizi previsti si procederà mediante gare nel rispetto della normativa vigente  e dei regolamenti dell’Ente, assumendo le prenotazioni di spesa, i contratti relativi avranno la forma individuata con le determinazioni dei responsabili di approvazione dei capitolati speciali e di indizione delle gare, avranno per clausole essenziali quelle previste dai capitolati speciali, ciascun responsabile, nel rispetto delle modalità attuative eventualmente previste per i singoli progetti, indirà con propria determinazione le gare e stipulerà i contratti; per le spese di funzionamento dovrà essere perseguito un utilizzo ottimale degli strumenti a disposizione di ciascun servizio per il proprio funzionamento anche attraverso la collaborazione con i servizi di supporto (servizio affari generali per il sistema informatico e per forniture ed economato) nell’ottica di un ridimensionamento dei costi sostenuti. Ciò secondo le seguenti modalità: individuazione di interventi di razionalizzazione volti ad un ridimensionamento delle spese per le utenze; controllo periodico delle spese telefoniche e ricerca di eventuali piani tariffari che consentano delle economie; verifica costante del budget assegnato per la cancelleria al fine di individuare modalità di gara che assicurino un razionale sistema di fornitura nel rispetto delle esigenze di ogni Servizio e contenimento della spesa; verifica delle attuali modalità seguite per l’invio della posta e valutazione di margini di razionalizzazione; riaccertamento dei residui attivi e passivi con rilevazione di minori fabbisogni in conto capitale.

Ufficio Stampa Città di Locri

Rubrica: 

Notizie correlate