Locri, il Comune salva un cane: ma il conto del veterinario è assurdo

Ven, 06/12/2019 - 16:00

Strana avventura quella capitata nelle scorse ore al sindaco di Locri, Giovanni Calabrese che, dopo aver risposto alla segnalazione di un cittadino per un randagio in evidenti pessime condizioni di salute, si è visto arrivare in Comune una fattura salatissima dal veterinario.
Riportiamo di seguito le considerazioni che il primo cittadino ha fatto sulla pagina Facebook.

642 (seicentoquarantadue) euro per curare un cane in una clinica privata!!!!!
Questo è l'importo della fattura che è pervenuta questa mattina al Comune di Locri da parte di una clinica veterinaria del territorio.
L'altra notte, a seguito dell'intervento dei Carabinieri e del sevizio veterinario dell'Asp, mi veniva comunicato che era stato rinvenuto un "cane moribondo" in contrada Moschetta, per il quale veniva diagnosticata "sindrome da avvelenamento" e che in mancanza di strutture pubbliche l'avrebbero portato, per essere curato, in una struttura privata di un comune vicino Locri.
Oggi l'amara e spiacevole sorpresa.
Massimo rispetto per la vita degli animali, ma tutto ciò mi sembra estremamente esagerato.
Anche questo devono affrontare i poveri e disperati amministratori di squattrinati enti locali.

Rubrica: 

Notizie correlate