Locri (RC): Strage di Duisburg, ergastolo per Sebastiano Nirta. Dodici anni di reclusione per il fratello Giuseppe

Dom, 01/12/2013 - 18:36

La Corte d’Assise di Locri ha emesso la sentenza sulla strage di Duisburg, in Germania, dove nel ferragosto del 2007 rimasero uccise sei persone: il venticinquenne Marco Marmo, i fratelli Francesco e Marco Pergola, di ventidue e venti anni,  Tommaso Venturi, di diciotto anni; Francesco Giorgi, diciassette anni, e Sebastiano Strangio, trentanove anni.  La Corte ha inflitto la condanna all'ergastolo per Sebastiano Nirta e 12 anni di reclusione per il fratello Giuseppe accusati di far parte del commando di fuoco che realizzò la strage davanti alla pizzeria "Da Bruno". La pubblica accusa aveva chiesto la condanna all’ergastolo per entrambi. La Corte ha anche condannato a due anni di carcere Antonino Flaviano. Per quella strage è  stato già condannato al carcere a vita Giovanni Strangio ritenuto l’ideatore di quell'orrendo crimine che segnò il punto più alto della faida che vedeva contrapposte le famiglie dei Nirta-Strangio a quella dei Pelle-Vottari. Alla lettura del dispositivo i familiari dei Nirta non sono riusciti a trattenere scene di disperazione dopo che gli stessi, sino alla sentenza di oggi, hanno sempre sostenuto l'innocenza dei propri congiunti.
(AGI)

Rubrica: 
Tags: 

Notizie correlate