Marina di Gioiosa: Nuovo codice di comportamento per i dipendenti comunali

Sab, 11/04/2015 - 09:25

Una delle priorità nel programma di mandato dell’Amministrazione Comunale di Marina di Gioiosa Ionica, guidata dal Sindaco Domenico Vestito, era ed è quella di dare nuova efficienza ed efficacia all’apparato burocratico-amministrativo dell’Ente. In particolare, proprio per questo 2015, la riorganizzazione del personale rientra tra i punti fondamentali dell’azione politica dell’esecutivo comunale. In quest’ottica, fin dai primissimi mesi dell’anno, la Giunta Comunale, con il supporto del Segretario Generale, ha avviato una serie di iniziative funzionali al ridisegno della pianta organica del Comune. Con due Deliberazioni sono state riassegnate funzioni e competenze all’interno dei sei Settori amministrativi dell’Ente, al fine di assicurare una migliore organizzazione del lavoro, adeguati standard qualitativi, economicità di gestione, trasparenza e imparzialità. Successivamente, sono stai dati al Segretario Generale e ai Responsabili di Settore indirizzi politici chiari e puntuali, tendenti ad una sempre maggiore responsabilizzazione di ciascun dipendente comunale, mediante la valutazione delle performance individuali. In buona sostanza, al termine di ciascun anno, verranno valutati i risultati conseguiti, in base agli obiettivi dati dagli organi politici, non solo dei Responsabili di Settore, ma anche di ciascun dipendente, attraverso il riconoscimento di eventuali premialità. In questo percorso di riefficientamento della macchina amministrativa, si inserisce un altro tassello fondamentale. D’intesa e in stretta collaborazione col Sindaco e con la Giunta Comunale, il Segretario Generale ha emanato un avviso pubblico preliminare all’adozione di un nuovo e più articolato Codice di Comportamento dei dipendenti del Comune di Marina di Gioiosa Ionica. La predisposizione del nuovo Codice si inserisce nel percorso già avviato dal Consiglio Comunale, che, negli scorsi mesi, all’unanimità, ha adottato per gli organi politici comunali la Carta di Avviso Pubblico-Codice etico per la buona politica. La bozza di Codice di Comportamento è aperta alla partecipazione pubblica e in modo particolare dei consiglieri comunali, di ciascun dipendente, delle organizzazioni sindacali, del mondo dell’associazionismo e di altre forme di organizzazione rappresentative di interessi, nonché di soggetti che operano nel settore e che fruiscono delle attività e dei servizi prestati dal Comune. La bozza di Codice prevede, tra l'altro, norme specifiche relativamente a: dipendenti condannati per delitti contro la Pubblica Amministrazione; regali e altre utilità; conflitti di interesse; obblighi di astensione; prevenzione della corruzione e delle infiltrazioni di carattere mafioso; rapporti con il pubblico. I soggetti citati, quindi, sono invitati a far pervenire, secondo le modalità contenute nell’avviso pubblico disponibile sul sito del Comune ed entro il prossimo 28 aprile, idee, proposte e suggerimenti che saranno adeguatamente e dettagliatamente valutate in sede di approvazione del Codice.

Rubrica: 

Notizie correlate