Montebello Jonico: verso l’approvazione del baratto amministrativo

Gio, 23/07/2015 - 18:04

Montebello Jonico - Continua l’impegno amministrativo dei gruppi della minoranza consiliare. Nei giorni scorsi il gruppo “L’Officina delle Idee”, congiuntamente al gruppo “Direzione Cambiamento” ha depositato presso l’ufficio protocollo del comune una mozione per promuovere l’adozione, da parte del Consiglio comunale, di un regolamento finalizzato all’attuazione del “baratto amministrativo”. Il provvedimento sollecitato all’Amministrazione comunale, origina dall’attuazione del disposto dell’art.24 della legge n. 164/2014 che consente ai comuni di procedere autonomamente a una riduzione di specifici tributi comunali in cambio di interventi di riqualificazione urbana, tutela e valorizzazione del territorio.
La mozione a firma dei consiglieri Fabio L. Macheda, Loris M. Nisi, Antonino Foti, Nadia Morabito mira a mettere un argine alla delicata contingenza attuale che vede numerosi nuclei familiari, aziende, organizzazioni no profit e contribuenti in genere affrontare difficoltà di tipo economico e trovarsi involontariamente costretti ad inadempienze nel pagamento dei tributi comunali. «Se il Consiglio comunale deciderà di accogliere le nostre richieste – dice il Consigliere Macheda, primo firmatario della mozione e capogruppo de “L’Officina delle Idee”– il comune di Montebello, tra i primi in Italia, potrà dotarsi di un innovativo strumento di collaborazione tra istituzione e cittadini che consentirà ai contribuenti in elevato grado di difficoltà, sia singoli cittadini che aziende, e agli enti no profit di surrogare il pagamento monetario dei tributi attraverso forme di compensazione con lavori socialmente utili». « Abbiamo appoggiato e sosteniamo la mozione perchè con questo provvedimento – aggiunge il consigliere Foti di “Direzione cambiamento” – l’Amministrazione potrà avere un valido supporto per la manutenzione, la pulizia e l’abbellimento di aree ludiche e verdi, piazze e strade dando continuità ad interventi che oggi, per carenza di risorse economiche, stentano ad essere garantiti pienamente. Riteniamo che un atteggiamento conciliativo del Comune nei confronti dei propri cittadini possa contribuire a ridare dignità a coloro che sono “morosi” per necessità». «Auspichiamo – concludono i due esponenti dei gruppi di minoranza – che da questa collaborazione possano nascere ulteriori sinergie che conducano alla proposizione di nuovi provvedimenti in favore della cittadinanza»
Il Consigliere Fabio Leandro Macheda, Gruppo “L’Officina delle Idee” e Il Consigliere Antonino Foti, Gruppo “Direzione cambiamento”

Rubrica: 

Notizie correlate