Nuovo prestigioso incarico all'interno del Lions Club per Pino Macrì

Dom, 25/08/2019 - 17:40
Dopo essere stato per due anni Presidente del Lions Club di Locri, il dottor Macrì è stato nominato Presidente di Zona 26, comprendente i Club di Locri, Polistena, Taurianova, Roccella Ionica e Monasterace-Kaulon.

Giuseppe Macrì, primario ff del reparto di Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale di Locri, è stato recentemente nominato Presidente di Zona 26 del Lions Club International per l’anno sociale 2019/2020. La Zona 26, comprende i Club di Locri, Polistena, Taurianova, Roccella Ionica e Monasterace-Kaulon. Questo prestigioso incarico che gli è stato conferito dal governatore del Distretto 108YA (Calabria, Campania e Basilicata) Nicola Clausi, nel corso del Seminario Programmatico e di Formazione svoltosi a Cosenza il 19 e 20 luglio scorso, giunge a coronamento di un’intensa e proficua attività all’interno del Club di Servizio più grande del mondo, di cui il dottor Macrì fa parte sin da ragazzo, da quando ha mosso i primi passi nel Leo Club.
Membro attivo e partecipe dell’associazione, lei è stato Presidente per un biennio del prestigioso Club di Locri, uno dei primi in Calabria che vanta una storia lunga sessant’anni. A cosa è stata indirizzata la sua attività?
La mia attività lionistica è stata indirizzata non solo agli aspetti legati alla prevenzione e alle problematiche sanitarie, ma anche alla promozione e alla valorizzazione dell’immenso patrimonio storico-archeologico della nostra terra. Proprio quest’ultimo argomento sarà il filo conduttore dell’attuale anno sociale, come indicato dal Governatore Nicola Clausi che ha scelto la valorizzazione del patrimonio culturale, sia materiale che immateriale, come spinta propulsiva dello sviluppo del meridione, con il service: “Da Sud”.
In qualità di Presidente della Zona 26 quali compiti dovrà svolgere?
Dovrò assicurare che i Club di Locri, Polistena, Taurianova, Roccella Ionica e Monasterace-Kaulon soddisfino le esigenze sia dei propri soci che delle comunità, che rispettino lo statuto e le norme dell'associazione, che si impegnino a favore dell'eccellenza e di una crescita costante. In qualità di presidente di zona, sono membro del team della leadership distrettuale e anello di congiunzione tra i club della zona, l’XI circoscrizione e il distretto. A questo proposito grande riconoscimento è stato dato all’avvocato Ettore Tigani del Lions Club Polistena-Brutium, che è stato nominato Presidente dell’XI Circoscrizione, formata da 18 Club distribuiti sui due capoluoghi di  Reggio Calabria e Vibo Valentia e relative province.
Oltre che nei suoi confronti, il Governatore del distretto 108 YA ha dimostrato grande apprezzamento per il lavoro svolto dall'intero Club di Locri negli ultimi anni...
Esattamente. A questo proposito sono stati conferiti a diversi soci incarichi distrettuali e circoscrizionali di grande prestigio. Giuseppe Beniamino Fimognari è stato nominato Delegato del Governatore per “Rivalutazione del Teatro Sacro della Locride”; Margherita Milanesio,  Specialist distrettuale “Adottiamo la via Annia Popilia” e Piero Multari, Specialist Distrettuale “Sport per l’inclusione sociale: migranti, disabilità e soggetti deboli”. Sono stati inoltre conferiti i seguenti incarichi di Specialist dell’XI Circoscrizione: Giulia Arcuri, “Banco alimentare”; Pasquale Giovinazzo, “Le eccellenze imprenditoriali del territorio”; Maria Luisa Muscoli, “Adottiamo la Via Annia Popilia”; Silvana Porcelli Fonti, “Contrastare gli squilibri sociali attraverso l’educazione alimentare, la tutela e la biodiversità del suolo agricolo e la sicurezza alimentare”; Rocco Vasile, “Progetto Martina” e Rocco Lombardo, “Accoglienza e Integrazione per costruire la speranza”.
Dunque, grandi riconoscimenti per il Lions Club di Locri. Quali sono i vantaggi dell'esistenza di un Lions Club in un territorio?
Attraverso attività pratiche per la comunità e progetti di servizio, chiamati service, i Lions si impegnano in diverse battaglie come quella della prevenzione dei tumori, del diabete, compreso quello infantile, dei difetti visivi. Forniamo servizi oculistici a coloro che rischiano di perdere la vista e ricicliamo gli occhiali per inviarli nei paesi in via di sviluppo. I nostri programmi, inoltre, sono volti a migliorare le nostre comunità e proteggere l’ambiente. Sono previsti anche service per le categorie bisognose - poveri, migranti - per i quali organizziamo pranzi, raccolte di indumenti...
A chi dice che appartenere ai Lions significhi convivi, tavolate chiassose e fare affari, cosa risponde?
Negli ultimi anni il Lions Club di Locri ha dimostrato di passare dalle parole ai fatti. I piaceri conviviali sono stati ridotti al minimo, e si è datto molto più spazio a quello che per noi è il servizio.

Autore: 
Maria Giovanna Cogliandro
Rubrica: 

Notizie correlate