Omicidio Pileggi: annullata l’ordinanza emessa nei confronti di Sorgiovanni

Ven, 24/07/2020 - 10:30

La Suprema Corte di Cassazione, VI Sezione Penale, nell’udienza del 23 c.m., ha accolto il ricorso proposto dagli Avv.ti Alfredo Arcorace del Foro di Locri e Francesco Lojacono del Foro di Roma, annullando con rinvio l’ordinanza del Tribunale della Libertà di Reggio Calabria emessa nei confronti di Sorgiovanni Cosimo accusato dell’omicidio di Alfredo Pileggi, avvenuto nel 2016 a Monasterace. Gli Avv.ti Arcorace e Lojacono, in particolare, hanno censurato l’Ordinanza del Tribunale di Reggio Calabria nella parte in cui ritiene che Cosimo Sorgiovanni sia affiliato alla cosca di 'ndrangheta che fa capo alla famiglia Ruga di Monasterace poiché le dichiarazioni del collaboratore di giustizia sono prive di riscontri. Inoltre, gli Avv.to Alfredo Arcorace e Francesco Lojacono hanno sostenuto davanti agli Ermellini che gli accertamenti volti alla ricerca di residui di polvere da sparo effettuati sul Sorgiovanni sono inutilizzabili. I difensori hanno contestato sia le modalità con cui era stato eseguito il prelievo, sia la rilevanza delle tracce di polvere da sparo rinvenute dai Carabinieri del RIS di Messina sugli indumenti del Sorgiovanni. Toccherà ora al Tribunale della Libertà di Reggio Calabria rivalutare, alla luce dei principi stabiliti dalla Suprema Corte di Cassazione, se gli elementi di indagine fino ad ora raccolti sono sufficienti per trattenere Cosimo Sorgiovanni in regine cautelare o se il predetto possa invece affrontare il processo a piede libero. Intanto la Corte d’Assise di Locri ha fissato la prossima udienza per il 31 luglio p.v. ed in quella sede saranno affrontate le questioni preliminari. L’esito della Suprema Corte di Cassazione segna un punto a favore per la difesa di Cosimo Sorgiovanni per l’importanza delle questioni affrontate con le quali si dovrà ora confrontare la Corte di Assise di Locri.

Avv. Alfredo Arcorace
Avv. Francesco Lojacono

Rubrica: 

Notizie correlate