Primo posto per “Ladies and gentlemen” agli Italian Wedding Awards

Mer, 11/12/2019 - 18:00

Un traguardo importante quello dei fratelli Alessandra e Marco Iaconis di "Ladies and Gentlemen", il salone uomo/donna e barber shop, aperto poco più di un anno fa nel centro di Siderno. Dopo essersi aggiudicati, lo scorso 3 novembre, la finale regionale svoltasi nella chiesa di San Francesco D’Assisi a Gerace, il 30 novembre, presso la meravigliosa reggia Venaria di Torino, hanno conquistato il primo posto a livello nazionale degli Italian Wedding Awards, nella categoria Hair Stylist.
Italian Wedding Awards è un riconoscimento prestigioso, nato per premiare l’eccellenza e la professionalità nel settore del matrimonio italiano. L’appuntamento annuale è una vera e propria notte degli Oscar dedicata all’eleganza, al gusto raffinato, ai sapori e ai profumi che caratterizzano il meraviglioso mondo del Wedding.
L'intento del premio è quello di incoraggiare le aziende del settore del matrimonio affinché investano nella propria creatività e professionalità, e allo stesso tempo venga promossa l'Italia come meta ambita del wedding. E Alessandra e Marco hanno conquistato tutti grazie al loro estro creativo e soprattutto alla passione con cui da sempre svolgono la loro attività. Da circa dieci anni nel settore, hanno deciso un anno fa di mettersi in proprio per dare prova della loro altissima professionalità. Ogni giorno, grazie anche a un team giovane ma altamente specializzato, accompagnano con entusiasmo e attenzione i clienti attraverso un percorso di hair styling nel completo rispetto della loro essenza e dei loro desideri. Da "Ladies and Gentlemen" potrai ricevere servizi su misura, caratterizzati dalla continua ricerca su tecniche e prodotti di alta qualità. Il risultato è quello di un'immagine curata, personalizzata, per un fascino al passo coi tempi che non omette di valorizzare i tuoi punti di forza.
Ricerca il tuo stile da Ladies and Gentlemen e lasciati ammaliare dalle nuove tendenze: qui il culto della bellezza è di casa.

Autore: 
Maria Giovanna Cogliandro
Rubrica: 

Notizie correlate