Produzione, coltivazione e traffico di stupefacenti: due arresti

Sab, 23/07/2016 - 12:50

COMUNICATO STAMPA - Lo scorso giovedì, 21 luglio 2016, in Candidoni (RC), alla Contrada Baronia, località vicina alle sponde del fiume Mesima, i Carabinieri della Tenenza di Rosarno e della Stazione di Melicucco, con l’ausilio dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” e della Compagnia Speciale di Vibo Valentia, hanno tratto in arresto STILO Vincenzo, di anni 67 da Rosarno, già noto alle FF.OO., e un bracciante agricolo 26 enne, originario del Burkina Faso e residente a Rosarno, colti nella flagranza del reato di concorso in produzione, coltivazione e traffico di ingente quantitativo di sostanza stupefacente. I predetti sono stati sorpresi all’interno di una piantagione, costituita da 1.380 piante di canapa indiana - del tipo “olandese nana skunk” - dell’altezza media di mt. 1,5 - in pieno stato vegetativo, di cui 500 in contenitori di polistirolo pronti per l’innesto, per un peso complessivo di circa kg. 270 di stupefacente.
Nel prosieguo delle operazioni, è stato rinvenuto, in un terreno adiacente, un caseggiato adibito a laboratorio per l’essicazione ed il confezionamento della sostanza stupefacente. All’interno della struttura vi erano stivati kg. 190 di marijuana già essiccata e suddivisa in nr. 15 sacchi di plastica neri, nonché bilance, buste in cellophane e lampade alogene.
Le piante, previa campionatura, sono state distrutte in loco.
La qualità e tipologia delle piante, molto ricercata nei mercati delle grandi città italiane, immessa nel circuito illegale, avrebbe creato ingenti profitti.

Rubrica: 

Notizie correlate