Reggio, Il seminario di Oscar di Montigny in Confindustria: «Comunicazione segreto per il successo»

Ven, 10/05/2013 - 17:38

Nel periodo di forte recessione che stiamo vivendo le aziende devono saper interpretare i cambiamenti del mondo per guardare con ottimismo al futuro. Un concetto semplice e al tempo stesso impegnativo è stato il motivo di fondo del seminario di studi dal titolo “La tua impresa nel futuro”, organizzato da Confindustria Reggio Calabria in collaborazione con l’Ucid Calabria e l’università Mediterranea.
L’evento svoltosi nella sala conferenze dell’associazione degli industriali reggini ha fatto registrare una grande partecipazione di professionisti, imprenditori e politici, che con interesse e attenzione hanno ascoltato la relazione sul tema di uno dei massimi esperti presenti in Italia: Oscar di Montigny, amministratore delegato di Mediolanum Corporate University e direttore Marketing e Comunicazione di Banca Mediolanum.
Prima di dare la parola a di Montigny, il padrone di casa Andrea Cuzzocrea, presidente di Confindustria Reggio Calabria, ha sottolineato come il convegno sintetizzi il progetto che l’associazione di via Torrione sta portando avanti, ovvero la costruzione di una “rete dei saperi” che possa fornire le coordinate giuste per affrontare il “mare in tempesta” in cui sta navigando l’attuale sistema economico. «Come istituzione – ha affermato Cuzzocrea – vogliamo fornire a tutte le imprese del territorio le informazioni necessarie per continuare a credere in un futuro più florido che sia in grado di ripagare i sacrifici e gli sforzi profusi negli anni. Sono convinto che unire esperti di varie branche possa creare un unicum spendibile in ogni settore».
Da parte di Antonella Freno, segretario generale dell’ Ucid Calabria, che ha coordinato i lavori, è stato espresso vivo apprezzamento per la sensibilità dimostrata da Confindustria nell’organizzare l’incontro, «utile – ha dichiarato – per raccogliere idee e metodologie capaci di dar vita ad una nuova economia. Quest’ultima deve rispondere alle esigenze delle persone che oggi appaiono mutate a causa della crisi. Unire esperti di vari settori e metterli a confronto è lo spirito con cui abbiamo organizzato questo seminario, da cui auspichiamo possa prendere forma una rete di progetti validi per le imprese e i cittadini di questa terra».
«La nostra regione – ha dichiarato Francesco Manganaro, coordinatore del corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza dell’università Mediterranea– può esprimere intelligenze, professionalità e competenze.  È necessario puntare con rinnovato slancio sulla ricerca e sulla didattica e, in questa direzione, la nostra collaborazione con un esperto come Oscar di Montigny non si esaurirà oggi ma continuerà con l’accordo mirato che vedrà protagoniste il nostro ateneo e Mediolanum Corporate University».
Un vibrante invito all’ottimismo, indispensabile per uscire dalla depressione economica e sociale che stiamo vivendo, ha rappresentato il fulcro dell’intervento di Oscar di Montigny. «Oggi non basta più essere una buona azienda per superare la crisi – ha esordito l’amministratore delegato di MCU –. Le imprese devono aspirare all’eccellenza, cercando di esprimere qualcosa di utile per la società. La Calabria è un’ottima terra che però, al di là delle tante criticità che ancora persistono, ha bisogno di credere fortemente che sia possibile svolgere un ruolo da protagonista nello scenario nazionale. Come? Iniziando a vedere il mondo da un’altra prospettiva, eliminando tutti gli inutili preconcetti. Tutto è relazione – ha continuato di Montigny – e quindi è necessario curare la capacità di comunicare in ogni contesto. Se pensiamo alle idee che hanno trasformato il mondo, capiamo che quelle realmente rivoluzionare sono state tre: la ruota, il fuoco e il web. Tutti elementi che hanno messo in relazione le persone». Elemento fondamentale per il successo di un’iniziativa imprenditoriale, ha poi aggiunto il direttore Marketing di Mediolanum, è la bravura nell’entrare in contatto con l’universo ricevente: «L’intelligenza si misura dalla capacità di comunicare. Comunicare è ottenere un risultato. L’impresa deve sapersi proporre alla clientela, tenendo in mente che non è importante la faccia che si ha ma quella che si dimostra di avere: cioè come ci si propone all’opinione pubblica. Le imprese o gli enti devono credere in loro stessi per ottenere risultati e non devono rifugiarsi nelle carenze strutturali per dichiarare di non potercela fare. Chi desidera raggiungere un obiettivo – ha poi concluso di Montigny - lo raggiunge nonostante i propri limiti. Si deve avere ben chiaro il sogno che si vuole realizzare, piccolo o grande che sia, e si devono mettere in campo tutte quelle azioni atte a realizzarlo, perché tutto si può fare anche in una terra come questa. Con un piano d’azione calcolato e con un pizzico d’incoscienza adolescenziale si ottengono grandi risultati».

Ufficio Stampa Confindustria Reggio Calabria

 

Rubrica: 

Notizie correlate