Riace: Mimmo Lucano garantisce una degna sepoltura a Becky Moses

Ven, 25/05/2018 - 19:40

Sono trascorsi esattamente quattro mesi dallo spaventoso rogo sviluppatosi presso la tendopoli di San Ferdinando il 27 gennaio scorso, giorno in cui ha perso la vita la sfortunata Becky Moses, nigeriana rifugiata a Riace fino a pochi giorni prima della sua tragica scomparsa. Per evitare che il corpo della giovane, che aveva compiuto 26 anni appena due settimane prima della morte, finisse all’interno di un’anonima fossa comune, il primo cittadino di Riace, Domenico Lucano, ha voluto che la propria amministrazione si facesse carico delle spese di un rito funerario formale e solenne che si è svolto questa mattina presso il cimitero della città dell’accoglienza. Ancora una volta, il sindaco Lucano dimostra grande sensibilità e attenzione a questi temi sociali, in barba all’indifferenza dei potenti che hanno invece totalmente ignorato questa vicenda. È comunque da segnalare la presenza di una vasta delegazione della Rete dei Comuni Solidali e dell’onorevole Enza Bruno Bossio.

Rubrica: 

Notizie correlate