Sant’Ilario: Un immobile della Diocesi per l’emergenza Coronavirus

Ven, 20/03/2020 - 10:30

La Chiesa di Locri-Gerace, partecipe delle “gioie e delle speranze, delle tristezze e delle angosce” del territorio nel quale è chiamata a vivere la propria missione evangelizzatrice, ha deciso di offrire il proprio contributo alle Istituzioni per affrontare la situazione di grave emergenza legata al diffondersi del virus COVID-19 e lo ha fatto con un aiuto concreto, in ambito sanitario.
Ieri mattina, infatti, il Vescovo, S.E. monsignor Francesco Oliva, ha indirizzato una nota alla Presidente della Giunta Regionale Calabrese, on. Jole Santelli, al Prefetto di Reggio Calabria, dott. Massimo Mariani e al Direttore della Protezione Civile, ing. Domenico Pallaria, con la quale offre, attraverso la Fondazione Opera di Religione, la disponibilità di una struttura di proprietà della Diocesi, che si trova nel comune di Sant’Ilario dello Jonio.
Si tratta di un immobile, che con pochi interventi, potrebbe essere adeguato alle stringenti necessità legate al reperimento di strutture per aree sanitarie temporanee o l’incremento di posti letto sanitari, di qualsiasi genere.
La disponibilità della Chiesa diocesana, inoltre, è estesa anche ad altri edifici di sua proprietà distribuiti nel territorio diocesano, se dovessero servire allo scopo di soccorrere le persone eventualmente colpite e di alleviare le sofferenze della nostra popolazione.
In questo modo la Chiesa di Locri-Gerace intende rispondere, offrendo la propria collaborazione, con gli strumenti a disposizione, per risolvere questa gravissima fase emergenziale, confidando nel lavoro di tutte le istituzioni coinvolte, ai cui sforzi ci sentiamo vicini e partecipi.

L’Ufficio Stampa

Rubrica: 

Notizie correlate