Sequestrati beni per 6 milioni a imprenditore legato alla 'ndrangheta

Ven, 15/11/2019 - 16:30

Beni per 6 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Reggio Calabria a Giorgio Morabito, di 45 anni, imprenditore di San Giorgio Morgeto operante nel settore della costruzione di grandi opere edili. Morabito è stato arrestato nel 2017 e successivamente rinviato a giudizio nell'operazione "Cumbertazione", condotta dal Gico del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Reggio Calabria nei confronti di un sodalizio criminoso che negli anni avrebbe sistematicamente turbato, o tentato di turbare, numerose gare d'appalto con la presentazione di offerte precedentemente concordate per fare aggiudicare i lavori ad una delle imprese della cordata. Nel corso dell'operazione furono sequestrati beni per 224 milioni. A Morabito, ritenuto promotore e coordinatore del sistema fraudolento, è stata contestata la partecipazione alla cosca Piromalli di Gioia Tauro e l'associazione semplice finalizzata alla corruzione, turbativa d'asta e falso, tutti aggravati dalla modalità mafiosa.

Rubrica: 

Notizie correlate