Sequestrato centro di raccolta RSU, denunciato il sindaco

Gio, 29/10/2020 - 19:30

E' stato sequestrato il Centro raccolta rifiuti solidi urbani di Campana, gestito dal Comune.
Ad apporre i sigilli sono stati i carabinieri forestali di Corigliano Rossano, in collaborazione con i militari della locale stazione, che hanno denunciato il sindaco per attività di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi.
Durante un controllo nell'isola ecologica di località "Convento", i militari hanno hanno riscontrato irregolarità in violazione delle norme che regolano la gestione dei siti utilizzati per la raccolta di Rsu.
In particolare, hanno riferito i Cc forestali, è stata rilevata la mancanza di una zona di conferimento e deposito di rifiuti pericolosi, protetta mediante copertura dagli agenti atmosferici. Inoltre i rifiuti trovati non risultavano collocati in aree distinte per flussi e su tutta la superficie c'erano scarti eterogenei sparsi alla rinfusa come plastica, carta, ferro e cavi elettrici oltre ad alcune lastre di eternit e rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Trovati anche container aperti, in alcuni casi con perdite di liquidi sul terreno in altri con rifiuti non suddivisi per le categorie previste.
Il controllo ha evidenziato anche che nell'area sequestrata mancava un'idonea impermeabilizzazione delle zone di scarico e non esistevano vasche a tenuta per la raccolta di percolato. E' stata anche elevata una sanzione amministrativa di 5 mila euro per l'assenza di un registro di carico e scarico necessario per la tracciabilità del rifiuto.
ANSA

Notizie correlate