Sibari: la statale diventa bazar del piacere effimero

Lun, 27/04/2015 - 12:00
A nulla sono serviti i provvedimenti comunali. L’aumentare delle lucciole lungo il percorso della statale sta diventando un vero e proprio caso.

Agli spettacoli paesaggistici della piana di Sibari, da ormai troppo tempo si aggiungono le bellezze tristi di donne sfruttate da papponi senza scrupoli. La frequenza con la quale è possibile incontrare prostitute lungo la statale sta diventando veramente imbarazzante, come imbarazzante e la costanza con la quale queste povere sventurate sono costrette a stare ai margini della strada, rischiando talvolta anche di essere investite, che ci sia il sole impietoso dell’estate o la pioggia insistente dell’inverno. Nemmeno i lavori di ammodernamento della strada hanno fermato un fenomeno che, ad oggi, vede addirittura il crearsi di rallentamenti lungo il percorso per l’alto numero di clienti che queste schiave riescono ad attirare. A Sibari, la giunta comunale prima e la gestione commissariale poi hanno cercato di rallentare il fenomeno con l’inasprimento delle multe e controlli sempre più serrati, ma la mancata inversione di tendenza lascia pensare che questo fenomeno non sarà affatto semplice arginarlo. Fonte: Gazzetta del Sud online

Rubrica: 

Notizie correlate